Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
15 mar 2022

Move-In, luci spente "Pronti a ripartire in caso di necessità"

15 mar 2022

Proseguirà a funzionare fino a venerdì l’hub vaccinale di Cerro e poi chiuderà definitivamente i battenti. La ha comunicato Ats e la stessa direzione sociosanitaria della Regione Lombardia. L’hub vaccinale del Move In di Cerro Maggiore era stato inaugurato nel marzo 2021 dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana per poi chiudere a settembre del medesimo anno, salvo poi riaprire per la precisione il 4 dicembre scorso. Fino a settembre nell’hub vaccinale cerrese sono state inoculate ben 150mila dosi di vaccino anti Covid. Poi si è continuato fino ad oggi con altre 80-90mila dosi ulteriori. L’hub potrebbe riaprire per le vaccinazioni anti-Covid ed antinfluenzali il prossimo autunno o forse anche primo nel caso di arrivo massiccio di profughi ucraini sul territorio. L’hub di Cerro Maggiore è stato senza dubbio quello che ha aiutato la massiccia campagna di vaccinazione dell’Altomilanese con dati che adesso sfiorano ed in qualche caso superano il 90% di vaccinazioni. A Legnano sono stati vaccinate 51.205 persone, oltre l’87% del totale mentre il 67% dei residenti ha ricevuto anche la cosiddetta dose booster o terza dose. Intanto Walter Ricciardi, consulente del ministro Speranza ha parlato di quarta dose da estendere a nuove categorie sulla scia della Gran Bretagna, dove nelle prossime settimane la quarta dose sarà disponibile anche agli ultra 75enni, agli immunodepressi e agli ospiti delle case di riposo. Ricciardi vuole seguire lo stesso esempio inglese e oltre agli immunocompromessi si dovrebbe estendere anche ad altre categorie. Ad esprimersi sulla quarta dose è stato anche l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, docente di igiene all’università del Salento, se saranno somministrate nuove dosi di vaccino, non dipenderà da scelte arbitrarie ma sarà la scienza a dirlo. "Noi rimaniamo comunque disposizione come hub qualora ce ne dovesse essere la necessità – ha spiegato l’assessore Alessandro Provini –. Le cose anche negli scorsi mesi sono cambiate più volte". Christian Sormani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?