Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
15 apr 2022

Mostre e musica per tutti i gusti

15 apr 2022

Mostre aperte da visitare, buona musica sul palco, possibilità di passeggiate o pedalate lungo le alzaie e di momenti alla riscoperta delle bellezze della Martesana, il fine settimana di festa è al via. Partiamo da alcune mostre di interesse, inaugurate nei giorni scorsi e che restano allestite per tutto il periodo pasquale. A Gorgonzola, oggi e sino al 25 aprile, sono in mostra a Palazzo Pirola le fotografie dell’artista lituana Neringa Rekašiute. La mostra intitolata “Corpo polifonico” regala magnifici scorci del paesaggio nordico e suggestivi nudi, sullo sfondo le musiche della tradizione. Il ricavato della vendita delle foto va interamente a BlueYellow for Ukraine, organizzazione non governativa lituana che si occupa di aiuti a favore dell’Ucraina.

Sempre a Palazzo Pirola, sino al 7 maggio, una personale a dieci anni dalla scomparsa omaggia l’artista Sergio Toppi, il titolo “Soprannaturale”: lungo il percorso espositivo ottanta opere fra illustrazioni a colori e in bianco e nero, schizzi, acqueforti e litografie. Di mostra in mostra, vale un salto al cinema Arcadia di Melzo dove rimane allestita, ed è sempre aperta, la mostra sui 140 anni della Galbani, “Da Carosello al Bel Paese”, in esposizione una selezione importante di immagini e di documenti dell’archivio storico dell’industria casearia. Domani di nuovo a Gorgonzola appuntamento in biblioteca con “I mille papaveri rossi”, laboratorio per la realizzazione di un’opera collettiva a cura dell’associazione Altrofilato e consegna dei papaveri all’uncinetto realizzati sinora. Passeggiate di giorno, musica la sera. Magari al Live Club, dove tutto è pronto per il grande ritorno, stasera alle 21, dei Death SS, band culto del metal italiano, e dei Caronte, "una serata - così lo staff - all’insegna della discesa agli Inferi". Da Pasqua a Pasquetta, tempo permettendo, tante possibilità per lo svago all’aria aperta, lungo le alzaie di Martesana e Adda o sui percorsi dei fontanili, con sosta nelle tante cascine agriturismo che propongono anche in questi giorni menu speciali e vendita di prodotti locali, o gite nel verde nella zona fluviale. Alla mano smartphone e portale del Parco Adda Nord, che indica, area per area, gli itinerari di maggiore interesse.

Monica Autunno

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?