Micaela Masella nella foto del suo profilo Linkedin
Micaela Masella nella foto del suo profilo Linkedin

Milano, 12 giugno 2016 - Esplosione della palazzina in via Brioschi (Leggi l'articolo). Una delle tre vittime è la 43enne Micaela Masella, direttrice delle relazioni esterne ed eventi del teatro Carcano di Milano. Le due figlie della donna sono ora ricoverata al centro grandi ustionati del Niguarda mentre il marito, Giuseppe Pellicanò, anche lui rimasto ferito è ricoverato in un diverso ospedale. Le altre due vittime dell'esplosione sono studenti fuori sede.

PASSIONE PER IL TEATRO - I genitori della vittima - Renata Bestetti, con un passato da prima ballerina del San Carlo, e Aldo Masella regista e scrittore - sono i direttori del Centro Studi Coreografici, che ha la sua sede principale al teatro Carcano. Anche lei, laureata all'università di Milano, lavorava al Carcano come direttrice relazioni esterne ed eventi, lo stesso ruolo che ricopriva al Centro studi coreografici, che su univa ad altri incarichi nel consiglio direttivo di Aidaf/Federdanza-Agis e come membro del comparto danza di Agis Lombardia e del tavolo Formazione della Regione Lombardia.

"LE BAMBINE SONO LA MIA FORZA" - Immagini e ricordi emergonono anche dalla pagina Facebook della giovane mamma. Il 18 gennaio aveva aggiornato l'immagine del profilo con il disegno di una colorata torta con le candeline e due pacchi regalo e la scritta "Buon compleanno mamma". Nel 2013, quando aveva compiuto quarant'anni aveva fatto un bilancio. "Guardandomi allo specchio, sono orgogliosa di ciò che sono diventata e di ciò che ho costruito" ha scritto spiegando di avere "solo qualche piccolo rimpianto, ma nessun rimorso". Poi seguono i ringraziamenti ai genitori, alla sorella "al mio compagno che mi sostiene in ogni respiro, da più di quindici anni. Alle mie bambine, che danno forza al mio cuore, ogni giorno" ma anche "a coloro che mi hanno voluto male, dai quali ho compreso come difendermi. Grazie infinite a tutti voi".