Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Mezzo secolo di Croce Viola "Sempre al fianco di chi soffre"

Rozzano, simulazioni di interventi e bambini sulle ambulanze: cerchiamo nuove leve

dimassimiliano saggese
Cronaca

di Massimiliano Saggese

La Croce Viola compie 50 anni. Si svolgerà oggi in Cascina Grande, a partire dalle ore 15, la festa per celebrare il 50° anniversario della fondazione dell’associazione per la pubblica assistenza nata a Rozzano nel 1972 e iscritta dal 1997 all’albo regionale come associazione Onlus no-profit. L’iniziativa prevede anche degli spazi di divertimento per i più piccoli, a cui è dedicata un’area per il gioco, ma sarà anche una opportunità per conoscere meglio la Croce Viola e le sue attività al servizio della comunità locale. A disposizione del pubblico verrà allestita un’area formazione con i volontari, con simulazioni di soccorso, e sarà possibile salire sulle ambulanze in dotazione per il servizio di soccorso e di emergenza. Una storia lunga 50 anni resa possibile grazie ad un esercito di volontari che negli anni ha prestato servizio alla Viola.

Oggi associazione per la pubblica assistenza rozzanese ha in campo 9 squadre. I dipendenti prestano servizio dal lunedì al venerdì, dalle 6 alle 22 circa e i volontari coprono i turni notturni, il sabato, la domenica e i giorni festivi. Inoltre di giorno, c’è in campo la Squadra 9, composta principalmente da pensionati che svolge il servizio di trasporto Sangue dall’Ospedale Humanitas all’ Ospedale San Paolo. Il parco macchine è composto da quattro ambulanze che possono essere anche allestite come Cmr (Centri Mobili di Rianimazione) ovvero possono effettuare trasferimenti critici con a bordo un medico rianimatore e un infermiere di Area critica. Inoltre dispone di 2 Macchine dotate di dispositivi di emergenza (lampeggianti e sirene) per il trasporto di sangue, plasma, piastrine, tessuti e organi dall’emoteca dell’ospedale San Paolo all’Humanitas. Dopo i primi anni passati nella sede storica di viale Liguria la Croce Viola nel 2001, si è trasferita in via Perseghetto in una palazzina adiacente l’ospedale Humanitas e dove è presente anche la guardia medica. L’associazione è sempre pronta ad accogliere nuovi volontari perché c’è sempre bisogno di giovani, adeguatamente preparati, pronti a dare soccorso al prossimo. E la Viola è stata fucina di volontari che sono divenuti pionieri in altre associazioni di soccorso.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?