"Merce buttata. Ora siamo chiusi"

"Sta esondando di nuovo?". Il falso allarme crea agitazione in meno di 5 secondi. Ieri pomeriggio, mentre tutto il suo staff è alle prese con le pulizie, Simona Pizzi, titolare del locale “Type“ di via Borsieri risponde al telefono. Teme che il Seveso stia straripando ancora, mentre fuori continua a piovere. Ma per fortuna non è vero. "Ne abbiamo abbastanza", dice. "Abbiamo avuto migliaia di euro di danni: "La cantina si è riempita d’acqua, un pozzetto è fuori uso e abbiamo dovuto buttare tutto il cibo congelato. Adesso stiamo ancora pulendo, siamo al secondo giorno di mancato guadagno. E gli stipendi dei sei dipendenti vanno pagati. Chi ci rimborsa?". M.V.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro