Ventimiglia, 28 luglio 2021 - Sono stati arrestati nella notte a  Ventimiglia, i due minorenni sospettati di  aver accoltellato un ragazzo di 19 a Melzo nella tarda serata del 26 luglio scorso. I carabinieri hanno eseguito due decreti di fermo di indiziato di delitto emessi dalla Procura ordinaria e dalla Procura per i minorenni di Milano nei confronti di un 18enne di Melzo e di un 16enne di Pioltello, ritenuti gli autori del tentato omicidio di un 19enne, avvenuto la scorsa notte a Melzo.  Il giovane aggredito, colpito svariate volte con delle coltellate, per strada, era stato ricoverato d'urgenza in ospedale, ma non si trova in pericolo di vita.

Grazie alle ininterrotte indagini, condotte anche mediante il ricorso a strumenti tecnici, in meno di 24 ore i militari hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza sul conto dei 2 giovani, i quali sono stati fermati nel pomeriggio presso la banchina della stazione ferroviaria di Ventimiglia, in attesa di salire a bordo di un treno diretto in Francia, nel tentativo di fuggire alla loro cattura.  I due arrestati sono stati portati rispettivamente presso la casa circondariale di Sanremo  e l'Istituto Penale Minorile di Genova.

Non ha però ancora un movente la lite degenerata poi nell'accoltellamento. Tutti i presenti pare si conoscessero fra loro e non si tratterebbe di un ferimento maturato nell'ambito di dinamiche da gang. I due si trovavano a Ventimiglia per prendere un treno per la Francia, dove il 18enne ha dei parenti. I carabinieri hanno allertato la Polfer della stazione che li ha rintracciati sulla banchina in attesa.