Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 giu 2022

Manca la firma, niente soldi

Nuova beffa per lavoratrici delle mense e dei servizi "Un’altra estate senza paga e sussidi ancora bloccati"

14 giu 2022

Per avere una boccata d’ossigeno servirebbe una mossa da Roma, ma dopo cinque mesi di attesa la firma non è ancora arrivata. E le risorse già messe in bilancio, 30 milioni di euro a livello nazionale, restano bloccate, mentre seimila lavoratrici solo a Milano si preparano all’ennesima estate senza stipendio. "Chiediamo un provvedimento rapido – spiega Paola Camera, segretaria della Fisascat-Cisl di Milano – a una politica che sembra vivere nel “paese del balocchi“ mentre sono in gioco i diritti delle persone". Ieri hanno fatto sentire la loro voce davanti alla prefettura, con i sindacati Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs, lavoratrici delle mense scolastiche e addette alle pulizie, educatori, impiegati nel settore dell’industria alimentare, del commercio, della ristorazione, del turismo e dei servizi. Sono inquadrati con il famigerato contratto "part time verticale ciclico": quando le scuole chiudono, nel caso delle addette alle mense, si interrompe anche il loro contratto, e quindi lo stipendio. Contratto che si riattiva a settembre, con la ripresa delle lezioni. In mezzo quasi tre mesi senza un reddito e senza sussidi, visto che non possono accedere alla Naspi in quanto il contratto è solo congelato.

Un problema per persone che svolgono già lavori malpagati e con poche ore settimanali. Ieri, nel corso della manifestazione milanese, una delegazione è stata ricevuta in Prefettura. La soluzione “tampone“ trovata dal Governo per venire incontro alle lavoratrici si sta risolvendo, infatti, con l’ennesima beffa. "Sono state trovate risorse per 30 milioni di euro a livello nazionale – prosegue Camera – ma mancano ancora i provvedimenti necessari per erogarle. Una lentezza inspiegabile, in una situazione che richiederebbe invece un intervento rapido e deciso".

Andrea Gianni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?