Milano, 22 ottobre 2019 - È rientrata, a Milano, l'emergenza dovuta alle intensissime precipitazioni che si sono abbattute sul capoluogo lombardo e su tutta la regione Lombardia, nelle ultime 48 ore. I vigili del fuoco e la polizia locale, infatti, non hanno più interventi aperti per allagamenti o interruzioni. I sottopassi che durante i nubifragi si erano allagati sono tutti riaperti da ieri pomeriggio, la circolazione stradale è scorrevole e il livello dei fiumi è tornato normale (con qualche preoccupazione in più per il Lambro). L'allerta meteo è stata sospesa, mentre rimane attivo il monitoraggio preventivo dei corsi d'acqua, senza particolari preoccupazioni anche per via  del miglioramento meteorologico previsto nelle prossime ore.

A causa dell'ondata di maltempo che si è abbattuta sul Nord Italia i Vigili del fuoco - si legge in un tweet - hanno eseguito 900 interventi, di cui 226 nelle province di Milano, 110 a Pavia e altrettanti a Lodi.