Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
24 mag 2022

Lo streining Così il lavoro diventa stress

24 mag 2022
roberto
Cronaca

Roberto

Scaramella*

In questo articolo analizzeremo brevemente un fenomeno di danno sul posto di lavoro, conseguente alla violazione degli obblighi che gravano sul datore di

lavoro a norma dell’articolo 2087 c.c. ma che si differenzia al mobbing per l’assenza

di un vero e proprio intento persecutorio lo, “ streining”.

Il fenomeno dello “streining” è rappresentato da quella serie di comportamenti assunti dal datore di lavoro, che portano alla creazione di condizioni di lavoro stressogene, concretizzati in atti che comportino la violazione di precetti normativi o la violazione del generale dovere di mantenere delle condizioni di lavoro che, secondo l’esperienza e tecnica, consentono di creare un ambiente di non nocivo per l’integrità psicofisica del lavoratore.

Il fenomeno dello streining si

caratterizza per una una incidenza inferiore dell’intento persecutorio ed è costituito dalla presenza di uno stress occupazionale, che però non è

semplicemente insito nell’attività lavorativa svolta (in tal caso potrebbe esservi

una malattia professionale indennizzata dall’INAIL senza che ciò implichi responsabilità per il datore di lavoro) ma è causato da comportamenti od

omissioni del datore di lavoro, assunti in violazione di specifiche norme legge o

del generale dovere di adottare comportamenti che tutelino l’integrità psichica del lavoratore. Comportamenti ed omissioni che portano alla creazione di un ambiente stressogeno indipendentemente dalla volontà persecutoria. L’onere di provare l’attuazione di tali comportamenti da parte del datore di lavoro, incombe

sul lavoratore che richieda il ristoro dei danni subiti, detto onere, seppur meno

gravoso rispetto al mobbing, comporta comunque la necessità di fornire prova

della nocività dell’ambiente di lavoro, che tale nocività non sia insita nella attività

lavorativa ma sia connessa con azioni od omissioni poste in essere dal datore di

lavoro in violazione dei propri doveri e che da questo ne sia derivato un danno al

lavoratore.

*Avvocato

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?