L'aeroporto di Linate (Newpress)
L'aeroporto di Linate (Newpress)

Milano, 23 gennaio 2019 - I militari della guardia di finanza, in collaborazione con i funzionari dell'Agenzia delle Dogane, hanno arrestato all'aeroporto di Linate a Milano un cittadino latinoamericano proveniente dal Cile con circa 3,5 chilogrammi di cocaina nascosti nei bagagli. Lo hanno annunciato gli stessi finanzieri, spiegando che l'uomo era stato notato mentre "stazionava a lungo nell'area del ritiro bagagli con un atteggiamento sospetto" e che nel corso del controllo, ha spiegato di essere stato in vacanza in Cile e di voler continuare a viaggiare in Italia.

In entrambi i suoi due bagagli è stato scoperto un doppio fondo, in cui era nascosta la cocaina, avvolta in una coperta imbevuta di aceto e di altre sostanze dall'odore forte per eludere i controlli da parte dei cani antidroga che vengono costantemente impiegati in aeroporto. Con questo sequestro, i chili di cocaina sequestrati negli ultimi tre mesi dalle fiamme gialle e dai funzionari delle Dogane sono saliti circa 45 chili di cocaina.