Milano, 9 novembre 2019 - "Sì. Quando c'è qualcosa di democratico che riguarda il futuro lo sosteniamo". Così ha risposto Matteo Salvini a che gli ha chiesto se anche la Lega scenderà in piazza a sostegno della senatrice Liliana Segre nella manifestazione dei sindaci del 10 dicembre a Milano. "Il dibattito tra fascismo e comunismo che sono sepolti dal passato, non mi appassiona", ha aggiunto Salvini a Eicma. 

Il leader della Lega non ha poi confermato l'incontro con la senatrice 89enne, sopravvissuta ad Auschwitz e testimone oculare dell'Olocausto , ieri a Milano. "L'incontro con Liliana Segre? Lo avrò più avanti - ha detto -. Gli incontri che ho li comunico. Gli incontri che non comunico io, per quel che mi riguarda, non ci sono. Certo che voglio incontrarla. Lo farò presto", ha aggiunto il numero uno del Carroccio al suo arrivo al polo fieristico di Rho-Pero, alle porte di Milano, dove è in corso il Salone Internazionale del ciclo e motociclo. 

Segre, ha detto ancora Salvini, "è una donna estremamente intelligente. Sono giovane ho voglia di capire, di imparare e di ascoltare. Farà le sue scelte a prescindere da quello che suggerisce Salvini. Ritengo che sia una donna estremamente l'intelligente quindi non ha assolutamente bisogno dei miei consigli".