Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
28 lug 2022

Lavori, settori a rotazione e 72 posti Così cambierà il centro per rimpatri

Cpr di via Corelli, ristrutturazione dopo incendi e danneggiamenti: più vie di fuga. Bando della Prefettura

28 lug 2022
nicola palma
Cronaca

di Nicola Palma Lavori di ristrutturazione per rimettere a nuovo i locali danneggiati da incendi e vandalismi e renderli più sicuri. Capienza ridotta e settori a rotazione per incidere il meno possibile sull’operatività del centro. E un bando per individuare il gestore che prenderà il posto di quello attuale. Così cambierà nei prossimi mesi il Cpr di via Corelli, il centro di permanenza per i rimpatri riaperto nel settembre 2020 dopo gli anni in cui era stato riconvertito in centro d’accoglienza straordinaria per profughi. Come si legge in un decreto di autorizzazione pubblicato nei giorni scorsi sul sito della Prefettura, il contratto annuale stipulato con Engel Italia scadrà il prossimo 30 settembre: Palazzo Diotti ha deciso di indire una nuova gara, invece di esercitare l’opzione di rinnovo per altri 12 mesi. Nella premessa del provvedimento di corso Monforte, si spiega che "i frequenti danneggiamenti verificatisi presso i locali del Cpr e, da ultimo, l’incendio occorso presso uno dei cinque settori di cui si compone, impongono la necessità di provvedere oltre al ripristino dei locali e dell’intero settore danneggiati, anche a importanti lavori di adeguamento e a più elevati standard di security e di safety". Il riferimento è agli episodi in serie che si sono verificati sin dalla riapertura di due anni fa, tra rivolte dei migranti, materassi bruciati, arredi distrutti e tentativi di fuga. A tal proposito, il Provveditorato interregionale alle opere pubbliche sta predisponendo gli atti per la progettivazione definitiva ed esecutiva dei lavori di "ripristino e adeguamento", a cui farà seguito la procedura di gara per l’affidamento degli interventi e la loro esecuzione. Tra le opere da realizzare per "esigenze di sicurezza" ci sono anche "ulteriori uscite di emergenza compartimentate": una stanza per ciascuno dei cinque settori, attualmente usata come alloggio, sarà destinata a via di fuga e quindi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?