Quotidiano Nazionale logo
25 gen 2022

Ladro incastrato dalla somiglianza con Tiziano Ferro: ecco com'è caduta la banda dei vip

Il delinquente vanesio metteva foto sul suo profilo social, ignaro che gli inquirenti stessero cercando proprio una persona somigliante al noto cantante

Milano, 25 gennaio 2022 - La banda accusata di aver svaligiato almeno sei case di vip nel centro di Milano metteva a segno colpi perfetti: niente veniva lasciato al caso. Furti ben studiati, con lunghi sopralluoghi per cogliere il punto debole delle vittime. Tanto che, almeno in 4 occasioni, i malviventi sarebbero riusciti ad aprire la porta dell'abitazione scelta utilizzando le chiavi. Peccato che non avessero fatto i conti con un particolare non da poco. Uno dei tre uomini arrestati  dalla polizia è straordinariamente somigliante al noto cantante Tiziano Ferro. Cosa che non è passata inosservata ai testimoni e che è risultata fondamentale anche per gli investigatori nel confermare l'identità dell'uomo.

Il "sosia" del cantautore, un italiano di 42 anni, D.L., arrestato assieme a 2 romeni (di 34 e 32 anni) in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare è infatti rimasto impresso nella memoria di un testimone che ha visto il gruppo scappare su un'auto subito dopo un furto avvenuto in via privata Maria Teresa il 15 gennaio 2021. L'uomo ha detto di aver udito i tre presunti ladri parlare in italiano ma soprattutto ha messo a verbale di ricordare il conducente della vettura "perché fortemente somigliante al noto cantante Tiziano Ferro". Circostanza poi verificata dalla polizia confrontando le foto trovate sul profilo social del 42enne, che secondo gli inquirenti ha "una notevole somiglianza col cantante pop".

Il colpi sarebbero stati messi a segno tra settembre 2020 e febbraio 2021. Secondo quanto emerge dal provvedimento firmato dal gip di Milano, Lorenza Pasquinelli, la banda monitorava i proprietari di casa aspettando il momento in cui avrebbero lasciato le chiavi in portineria. Poi approfittavano della distrazione del custode per portarle via.  Gli investigatori hanno iniziato le indagini dopo il primo furto del 5 settembre 2020 a Chiaravalle, rintracciando nel tempo elementi comuni ad altri 5 episodi. Nell'elenco sono compresi il furto compiuto il 26 dicembre 2020 in via Passione, i due (uno tentato e uno commesso) l'8 gennaio 2021 in via Mellerio, quello commesso il 15 gennaio 2021 in via privata Maria Teresa e quello del 24 gennaio 2021 in via Brisa.  Il valore totale dei colpi - tra denaro contante, gioielli, pietre e orologi - è stato stimato in circa mezzo milione di euro.  Nel corso delle indagini i tre sono stati sospettati anche di essere autori del colpo a casa della showgirl Cecilia Rodriguez, che tra il 5 e il 7 febbraio 2021 ha subito il furto di due orologi Rolex "di proprietà del compagno Ignazio Moser", di una valigia Louis Vuitton, 4 borse Chanel e svariati occhiali di marca. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?