Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
13 feb 2022

La vertenza di Verti sui banchi del consiglio

L’azienda ha annunciato 325 esuberi, lavoratori in aula. Approvato un ordine del giorno:. tutelare reddito e occupazione

13 feb 2022
I lavoratori nell’aula consiliare: il consiglio ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che chiede al sindaco di compiere «i passi necessari»
I lavoratori nell’aula consiliare: il consiglio ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che chiede al sindaco di compiere «i passi necessari»
I lavoratori nell’aula consiliare: il consiglio ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che chiede al sindaco di compiere «i passi necessari»
I lavoratori nell’aula consiliare: il consiglio ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che chiede al sindaco di compiere «i passi necessari»
I lavoratori nell’aula consiliare: il consiglio ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che chiede al sindaco di compiere «i passi necessari»
I lavoratori nell’aula consiliare: il consiglio ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che chiede al sindaco di compiere «i passi necessari»

La vertenza di Verti arriva in consiglio comunale. L’altra sera una delegazione dei lavoratori della società assicurativa ha ripercorso le tappe di una vicenda che si trascina da novembre, quando l’azienda del Gruppo Mapfre ha annunciato 325 esuberi su un totale di 605 dipendenti. "La scelta aziendale pone numerose famiglie in una situazione di grande incertezza, stante lo stallo della trattativa che vede ora anche l’intervento delle segreterie nazionali, a rappresentare la grave situazione che incide sugli equilibri di sistema, anche a fronte del prossimo rinnovo del contratto collettivo di settore", hanno spiegato in aula i lavoratori, che già nel 2015 avevano subìto un pesante taglio quando l’allora Direct Line passò sotto Mapfre. Il 3 febbraio, durante la giornata di sciopero, una delegazione aveva già incontrato il sindaco Angelo Rocchi. L’altra sera all’unanimità il consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno che chiede al primo cittadino di compiere "i passi necessari presso tutte le istituzioni competenti, regionali e nazionali, affinché si giunga a una soluzione che tuteli l’occupazione e comunque il reddito dei lavoratori interessati". Ai tavoli che si sono svolti fino a oggi Verti ha confermato la volontà di dimezzare il personale, esternalizzando il contact center e riducendo pesantemente le altre funzioni, spingendo verso una digitalizzazione dei sistemi e delle procedure così da mantenere la competitività sul mercato italiano. Inadeguati, secondo i sindacati e i dipendenti, i cuscinetti proposti dall’azienda, come buone uscite e l’assorbimento con contratti part time presso società di fornitori. "Occorre che si attivino Regione e Governo su questa delicata situazione, causata da un piano esuberi vergognoso", ha commentato Andrea Arosio, consigliere di Cologno Solidale e Democratica. "Siamo soddisfatti che il documento sia stato condiviso da tutta l’aula e ringraziamo del contributo il Collettivo d’azione territoriale di Cologno Monzese".La.La. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?