Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
25 mar 2022

La Ugitech premia i dipendenti più attenti a rispettare l’ambiente

La ditta metalmeccanica di Peschiera Borromeo metterà in busta paga aumenti fino a 2.850 eu a chi terrà pulita la postazione, farà la raccolta differenziata e segnalerà i pericoli sul fronte degli infortuni

25 mar 2022
alessandra zanardi
Cronaca
La Ugitech Italia, azienda metalmeccanica specializzata nella produzione di barre in acciaio
La Ugitech Italia, azienda metalmeccanica specializzata nella produzione di barre in acciaio
La Ugitech Italia, azienda metalmeccanica specializzata nella produzione di barre in acciaio
La Ugitech Italia, azienda metalmeccanica specializzata nella produzione di barre in acciaio
La Ugitech Italia, azienda metalmeccanica specializzata nella produzione di barre in acciaio
La Ugitech Italia, azienda metalmeccanica specializzata nella produzione di barre in acciaio

di Alessandra Zanardi

Incentivi economici ai lavoratori. Non solo a quelli più produttivi, ma anche a chi tiene pulita la postazione di lavoro, effettua correttamente la raccolta differenziata e segnala le situazioni di potenziale pericolo sul fronte degli infortuni. Tutti questi fattori rientrano nel premio di risultato (relativo al 2021) che il prossimo 10 aprile i cento dipendenti di Ugitech Italia, azienda metalmeccanica specializzata nella produzione di barre in acciaio, con sede in via Di Vittorio a Peschiera Borromeo, si ritroveranno in busta paga. Per i più virtuosi, il bonus potrà arrivare fino a 2.850 euro.

Svariati i parametri che vanno a sostanziare il premio, nato da un accordo tra i vertici della società e le Rsu. Il primo è la segnalazione dei mancati incidenti, ossia di quelle situazioni che solo per un caso non si sono tradotte in un infortunio e perciò necessitano di particolare attenzione e misure correttive, in un’ottica di prevenzione. Seguono la produttività (il rapporto tra le ore lavorate e i quantitativi realizzati) e la qualità intesa come capacità di rispondere agli standard richiesti dai clienti. Altri fattori in gioco riguardano l’ordine e la pulizia degli ambienti di lavoro, la corretta gestione della raccolta differenziata, il rispetto del codice etico aziendale e il numero di assenze totalizzate, dal cui conteggio restano esclusi i ricoveri ospedalieri e le quarantene da Covid.

"In questo modo si è voluto sottolineare l’importanza della responsabilità sociale d’impresa e sollecitare la sensibilità dei lavoratori attraverso lo strumento degli incentivi economici", commenta l’amministratore delegato di Ugitech Marco Beccani. Che sottolinea come il premio di risultato, in questo caso "legato a un anno, il 2021, che per l’azienda è stato eccellente", s’inserisca in un più ampio programma che punta alla sostenibilità. "Collaboriamo ad un progetto di Ats con l’obiettivo di migliorare il benessere sui luoghi di lavoro: si affrontano anche temi come il tabagismo, il gioco d’azzardo e l’alimentazione – spiega l’a.d. -. Abbiamo abolito le bottiglie di plastica a favore delle borracce e introdotto nei distributori alcuni cibi a basso contenuto calorico, come la frutta secca". "La sicurezza? Ne parliamo anche attraverso spettacoli teatrali. Teniamo corsi di formazione alla metallurgia, in accordo col Politecnico". Un ampio ventaglio di progetti che con la pandemia si è temporaneamente interrotto, "ma che contiamo di riprendere appena possibile", annunciano i vertici della società. Soddisfazione per i contenuti e gli obiettivi del premio di risultato è stata espressa dalla Cisl, che ha firmato l’accordo "anche nell’ottica di un maggiore coinvolgimento e una responsabilizzazione dei lavoratori".

Ugitech Italia fa parte del gruppo svizzero Swiss Steel, che conta 9.914 dipendenti e un fatturato di 3.192 milioni di euro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?