Quotidiano Nazionale logo
24 mar 2022

La Rsa finita nella bufera aprirà a giugno

Questione risarcimenti: continua il botta e risposta fra Giunta e opposizione

L’assessore Francesco Colombo
L’assessore Francesco Colombo
L’assessore Francesco Colombo

La Residenza sanitaria per anziani aprirà a giugno. Sarà gestita in autonomia da Opera Pia Castiglioni in quanto, a fronte dell’assoluzione di Mario Mantovani da ogni accusa di corruzione e concussione, non è più giustificato il protrarsi del commissariamento (ma una decisione in merito ad un possibile monitoraggio da parte terza la dovrà ancora ufficializzare il prefetto). In paese l’eco dell’assoluzione di Mantovani, e le relative conseguenze, non si è ancora sopito. L’amministrazione Calloni, che si era costituita parte civile nel processo all’ex sindaco, sarà chiamata a risarcire al Comune i soldi spesi per adire nei confronti di un concittadino, come detto dal consigliere Fabio Gamba? "Il costituirsi al processo era un atto dovuto" commenta l’assessore Francesco Colombo.

"Se Gamba fa riferimento a presunti ritardi nell’apertura della Rsa - aggiunge - devo ricordare a lui e a tutta la cittadinanza che la nostra è stata l’amministrazione che ha favorito l’apertura, riscrivendo la convenzione e risolvendo i numerosi problemi latenti. Del resto nell’accordo raggiunto con Opera Pia si dice espressamente che le parti rinunciano a qualsiasi pretesa risarcitoria, presente e futura. Quelle di Gamba ci sembrano solo delle minacce, che certamente non ci intimidiscono, anzi non fanno altro che compattare l’attuale maggioranza, sempre più convinta della bontà del proprio operato". "Le richieste risarcitorie sono infondate e ci sembrano davvero una assurdità" ha chiosato l’assessore Colombo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?