Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

La chiamata di Salvini: centrodestra unito, noi lavoriamo per il Paese

Scenografia azzurra per la kermesse della Lega alla Lanterna di Fuksas, nel cuore di Roma, dove Matteo Salvini ieri ha invitato anche imprenditori, esperti, manager e governatori per aprire la corsa del Carroccio alle elezioni politiche del 2023. "Il mio obiettivo non è partecipare ma vincere", ha chiarito il leader della Lega, facendo appello al centrodestra che "deve tornare a essere comunità e governare per migliorare il Paese", dunque "non tanto per governare come il Pd". E però rivendica la partecipazione all’attuale esecutivo "complicato" di unità nazionale, sempre "nell’interesse del Paese" perché "se avessi fatto interessi di partito avrei scelto un’altra strada", precisa, sistemando anche i FdI di Giorgia Meloni rimasti all’opposizione.

In questi mesi "ho chiesto agli uomini della Lega di fare un passo indietro e spero che lo stesso spirito di unità animi tutto il centrodestra, e non solo qualcuno, ma ne sono sicuro", ha aggiunto. Sul palco della Lanterna, gestione affidata al responsabile dipartimenti Armando Siri, si sono alternati tra gli altri gli ad di Enel, Eni e Terna, i ministri Massimo Garavaglia, Giancarlo Giorgetti, Mariastella Gelmini e Erika Stefani, il presidente del Coni Giovanni Malagò. Con un videomessaggio dell’ambasciatrice francese Christina Masset e un collegamento dagli Usa di Rudolph Giuliani, ex sindaco di New York poi avvocato di Donald Trump, che ha attaccato il presidente Joe Biden ("In passato sarebbe finito al rogo").

La guerra in Ucraina e le sue conseguenze sull’economia italiana hanno inevitabilmente tenuto banco accanto ai temi cari alla Lega (oltre all’autonomia, il fisco e la giustizia), e Salvini ha corretto dal palco la posizione espressa alle tv sull’adesione di Finlandia e Svezia nella Nato, che non "avvicinerebbe la pace": "Sono Paesi sovrani e faranno quanto hanno diritto di decidere di fare", ha chiarito.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?