Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
5 mag 2022

La biblioteca intitolata alla prof Katia Peafrini

"Amava i libri più di ogni cosa questo luogo è per lei". Commovente ritrovo. alla scuola media di Inzago

5 mag 2022
Alla cerimonia hanno partecipato la dirigente Patrizia Perego, molti colleghi e amici il marito Gabriele Masnaghetti e la mamma Gina Baruffaldi. Sotto, Katia Peafrini
Alla cerimonia hanno partecipato la dirigente Patrizia Perego, molti colleghi e amici il marito Gabriele Masnaghetti e la mamma Gina Baruffaldi. Sotto, Katia Peafrini
Alla cerimonia hanno partecipato la dirigente Patrizia Perego, molti colleghi e amici il marito Gabriele Masnaghetti e la mamma Gina Baruffaldi. Sotto, Katia Peafrini
Alla cerimonia hanno partecipato la dirigente Patrizia Perego, molti colleghi e amici il marito Gabriele Masnaghetti e la mamma Gina Baruffaldi. Sotto, Katia Peafrini
Alla cerimonia hanno partecipato la dirigente Patrizia Perego, molti colleghi e amici il marito Gabriele Masnaghetti e la mamma Gina Baruffaldi. Sotto, Katia Peafrini
Alla cerimonia hanno partecipato la dirigente Patrizia Perego, molti colleghi e amici il marito Gabriele Masnaghetti e la mamma Gina Baruffaldi. Sotto, Katia Peafrini

"I libri, come i ragazzi, erano la tua vita: è giusto che questo luogo porti il tuo nome". Una targa alla memoria di Katia Peafrini, docente di lettere alla scuola media Kennedy di Inzago, scomparsa prematuramente due anni fa. È stata inaugurata l’altro pomeriggio, in una breve e commovente cerimonia alla fine delle lezioni della giornata, alla presenza della dirigente scolastica Patrizia Perego, di tanti colleghi e amici della prof, del marito Gabriele Masnaghetti e della mamma Gina Baruffaldi. In memoria dell’insegnante anche un concorso nelle classi, a tema "La gentilezza": al ricordo della professoressa gli alunni hanno dedicato elaborati e disegni. Unanime, nei mesi scorsi, la decisione di intitolare a Katia Peafrini la biblioteca della scuola, rinnovata di recente, riorganizzata negli spazi e dotata di nuovi libri e servizi. Pronta la targa, con il nome della prof e la frase "Un libro è un giardino che puoi custodire in tasca", ecco la cerimonia. I motivi della intitolazione e la gratitudine della scuola in uno scritto della dirigente Perego: "La biblioteca rappresenta, soprattutto oggi, un luogo in cui dar spazio all’immaginazione, lo strumento che ci può aiutare a cambiare il mondo, o sperare di migliorarlo. Dedichiamo la nostra alla cara professoressa Peafrini, una docente che amava la scuola, il bello e l’arte, la lettura e la cultura". Un grazie ai colleghi della figlia da parte della madre dell’insegnante scomparsa: "Per lei la scuola, i colleghi e i ragazzi erano una seconda casa e una seconda famiglia. La vita a cui avrebbe voluto tanto poter tornare. È andata diversamente, ma sarebbe felice di questo omaggio".

Monica Autunno

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?