Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
27 lug 2021
27 lug 2021

Green pass, J-Ax contro Eric Clapton: "Ai suoi concerti si potrà morire di noia e covid"

Il chitarrista sotto accusa per la sua dichiarazione di non voler suonare dove serve la vaccinazione

27 lug 2021

"Eric Clapton ha dichiarato che non suonerà in luoghi dove è richiesta la vaccinazione anticovid. Così quando andrete a un suo concerto non sarà solo di noia il modo in cui potrete morire". J-Ax attacca a testa bassa, facendo peraltro imbufalire numerosi fan di Eric Clapton. Il motivo è proprio la recente dichiarazione da parte del cantautore e chitarrista britannico di essere contrario all'imposizione dell'utilizzo del green pass per l'ingresso in locali ed eventi pubblici. Il rapper milanese, convinto sostenitore della campagna vaccinale anche perché ha vissuto il covid-19 da molto vicino, non ha risparmiato critiche e su Instagram si è schierato apertamente contro Clapton. Adducendo anche motivazioni non proprio strettamente legate alla questione vaccini. J-Ax non ha digerito la posizione di fatto no-vax del chitarrista e lo ha pesantemente attaccato, definendolo anche "artista influente, per fortuna soltanto tra i boomer", ovvero tra le persone di una certa età, e "irresponsabile". A contestare le affermazioni del rapper sono arrivati numerosi sostenitori di Clapton, che però paradossalmente lo accusano di essere musicalmente inferiore al loro idolo ma non contestano il fatto che Clapton possa essere un "irresponsabile" per le frasi no-vax pronunciate.

La polemica scatenata dal rapper ha suscitato subito diverse reazioni anche da parte di alcuni colleghi. "A me non annoia per niente - ha commentato la cantante Nina Zilli -, anzi. Ma mi pare che l'uomo sia rimasto "un po' estremuccio". Quando dici "separare la persona dalla sua musica". Ecco".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?