Nicolò Luckenbach in una foto pubblicata su Facebook
Nicolò Luckenbach in una foto pubblicata su Facebook

Milano, 19 dicembre 2017 - Scontro mortale in viale Tibaldi ieri mattina. Non ha avuto scampo Nicolò Luckenbach, milanese di 32 anni, centrato in pieno da un’auto mentre era in sella al suo scooter. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime: trasportato d’urgenza al Policlinico, è morto poco dopo. Spezzata la vita di un ragazzo pieno di vita e di interessi, come si intuisce scorrendo il suo profilo Facebook: si presenta come videomaker e fotografo, musicista, tecnico audio e video. «Lavoro duro 24 ore nello studio. La musica della casa non dorme mai», scriveva l’8 dicembre. Tante le foto di performance su palchi, strumenti musicali, di incontri con amici per lavoro o divertimento. Un mondo virtuale riempito ieri sera da cuoricini e lacrime degli amici.

Poco prima delle 9.30, lo scontro sulla circonvallazione: l’auto, una Fiat Punto guidata da un italiano di 54 anni, stava percorrendo viale Tibaldi in direzione viale Toscana quando ha svoltato a sinistra verso piazza Bibbiena. Una manovra consentita. Sfortuna ha voluto che in quel momento sulla corsia riservata ai mezzi pubblici e alle moto passasse anche un filobus, e che proprio in quell’istante il 32enne lo stesse sorpassando. L’auto, con tutta probabilità, non si è accorta di quella presenza sulla carreggiata e non è riuscita a frenare in tempo. L’impatto è stato inevitabile, il ragazzo è stato subito sbalzato dal suo scooter ed è rimasto sull’asfalto, privo di conoscenza. L’autista si è subito fermato e ha chiesto aiuto. Nel frattempo anche la circolazione attorno si è fermata. Immediato l’arrivo della polizia locale e del 118. Luckenbach è stato subito trasportato d’urgenza al Policlinico, in condizioni disperate. E non ce l’ha fatta: è deceduto in ospedale. I rilievi della polizia locale sono andati avanti per ore. E sono ancora in corso le indagini per accertare l’esatta dinamica dei fatti, anche con l’aiuto delle telecamere della zona.

Quello di viale Tibaldi non è stato purtroppo l’unico incidente stradale della giornata. Alle 17.10 un uomo di 93 anni è stato investito in via Varese, tra Moscova e Porta Garibaldi. Le sue condizioni non erano critiche ma, considerando anche l’età, è stato accompagnato in codice giallo al Fatebenefratelli. Mentre giovedì della scorsa settimana due pedoni erano stati travolti nell’arco di due ore: un clochard libico di 34 anni, deceduto dopo l’impatto con un pullman in via Sammartini, e una donna italiana di 71, investita da un’auto in via Cabella e trasportata al San Carlo.