Il furgone che ha urtato l'ala dell'aereo
Il furgone che ha urtato l'ala dell'aereo

Milano, 9 novembre 2018 - Una manovra errata. Il furgone che finisce fuori percorso e urta un’ala dell’aereo, rimanendo incastrato con il cassone. Attimi di paura, per fortuna subito rientrata, ieri mattina sulla pista dell’aeroporto di Linate per l’incidente che ha coinvolto un velivolo della compagnia Alitalia che sarebbe dovuto decollare cinque minuti dopo per Napoli e un mezzo della ditta Gategourmet, specializzata nel settore del catering aereo. Attorno alle 10.10, secondo quanto ricostruito, il conducente del furgone, 60 anni, ha probabilmente effettuato una manovra sbagliata, passando troppo vicino all’Airbus A319 e finendo sotto l’ala destra.

All'interno dello scalo sono immediatamente scattate le procedure di sicurezza previste dal protocollo, e sul posto sono arrivati agenti della Polaria, vigili del fuoco e sanitari del 118 con due ambulanze e un’auto medica. Per fortuna, non c’è stato bisogno di intervenire: i 73 passeggeri appena saliti a bordo sono rimasti illesi e nessuno ha necessitato di cure mediche; l’unico trasportato all’ospedale San Raffaele è stato il conducente del furgone della ditta di catering, non per le ferite bensì per lo stato di choc. Tra i passeggeri c’era anche il giovane rapper Ghali Amdouni, che ha ripreso la scena col suo cellulare per poi postare il video sui social: «Abbiamo fatto un incidente con il camion delle verdure», la sintesi dell’artista atteso a Napoli per il concerto al PalaPartenope di ieri sera. Il volo è stato riprogrammato prima alle 11.20 e poi alle 11.50.