In Lombardia 103 Case di comunità: "Gare in atto, non accettiamo tagli"

La Lombardia prevede di arrivare a 199 Case di Comunità entro il 2025, finanziate dai fondi europei. L'assessore al Welfare ha garantito che quanto programmato verrà realizzato, ma al momento sono operative solo 103 Cdc.

In Lombardia 103 Case di comunità: "Gare in atto, non accettiamo tagli"
In Lombardia 103 Case di comunità: "Gare in atto, non accettiamo tagli"

A settembre erano 103 e a fine anno dovrebbero diventare 129, l’anno prossimo 172, nel 2025 180 fino ad arrivare a 199 Case di comunità (Cdc) in Lombardia, incluse le dodici che la Regione ha promesso di finanziare extra-fondi del Pnrr per pareggiare almeno il numero programmato nella versione originale del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Palazzo Lombardia, ai tempi, prevedeva d’integrarlo arrivando a 217 Cdc, ma è storia passata perché anche sull’ultima quota assicurata dai fondi europei (187) pende la scure che il Governo Meloni imputa al combinato tra aumento dei costi e ritardi nelle opere che devono essere pronte nel 2026. "Ci sarebbe l’intenzione di una revisione delle Cdc che devono essere realizzate", ha confermato ieri l’assessore lombardo al Welfare Guido Bertolaso, rispondendo alla Commissione straordinaria del Pirellone sul Pnrr. Un taglio, addirittura, intorno al 30%, e "abbiamo fatto osservare che questa ipotesi incontrerà difficoltà notevoli, perché tutte le procedure sono state avviate, ci sono in corso gare e anche progettazioni, che stanno già costando e prevedono impegni e responsabilitò". La Lombardia, ha aggiunto, ha già speso oltre 160 milioni dei quasi 450 milioni previsti, sono state realizzate qui "la metà delle Cdc realizzate ad oggi in Italia" e "lo abbiamo detto chiaramente, noi non accettiamo nessuna decurtazione, la macchina non la possiamo fermare", ha aggiunto Bertolaso, annunciando per lunedì "una delibera che dà le direttive di gestione anche degli Ospedali di comunità".

"L’assessore ha garantito che quanto programmato verrà realizzato – commenta il capogruppo dei 5 Stelle Nicola Di Marco –, ma è improprio parlare di 103 Cdc realizzate : quelle operative sono per la maggior parte presidi già attivi ai quali è stato cambiato il nome". Gi.Bo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro