Quotidiano Nazionale logo
31 gen 2022

Il Sud Milano ha riscoperto la sua anima “green“

Numerose le battaglie contro il cemento e lo smog e per la tutela del verde e degli alberi

Dalle notti in tenda sul Pratone, a San Donato, alla nascita del comitato “No logistica” di Paullo, dal presidio contro i nuovi insediamenti industriali di Melegnano alle manifestazioni contro l’abbattimento dei 75 tigli di San Donato destinati a fare spazio alla nuova viabilità di viale De Gasperi. Sono tante le iniziative che, da un anno a questa parte, hanno contribuito a tenere alta la guardia sui temi dell’ambiente e della tutela del territorio. In questa direzione vanno anche la nascita del comitato di Legambiente Muzza-Paullese e la cordata Iostocoitigli, nata per cercare di salvare dall’abbattimento un gruppo di alberi nel centro storico di Paullo. Così il Sud Milano sembra aver riscoperto la sua anima "green". Talvolta le mobilitazioni hanno contribuito a fermare i temuti progetti urbanistici (è il caso del polo logistico di Paullo, che non verrà più realizzato), in altre situazioni invece i Comuni e gli operatori sembrano intenzionati a proseguire lungo la strada intrapresa (è il caso di Melegnano, con l’arrivo di un data center nella zona industriale).

In ogni caso, gli eventi organizzati da più parti nel segno della lotta al cemento sono indici di una rinnovata consapevolezza ambientale. E proprio i temi ambientali promettono di giocare un ruolo importante nelle campagne elettorali dei Comuni che tra qualche mese andranno al voto. In testa San Donato e Melegnano. A.Z.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?