Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Il “fortino“ di Sant’Eusebio: controlli straordinari con i cani antidroga

Sanzioni e segnalazioni: scoperto hascisc nascost all’arrivo dei poliziotti

Se nel periodo pasquale i boss della droga di Sant’Eusebio pensavano di poter vivere un “momento di tranquillità”, dovranno cambiare idea. Perché proprio alla vigilia della festività gli agenti di polizia del commissariato di Cinisello hanno dato il via a una serie di controlli straordinari del territorio con un focus particolare sul rione di Sant’Eusebio, tradizionale luogo di smercio di stupefacenti. Tra il pomeriggio e la nottata, gli agenti hanno compiuto una serie di controlli sul territorio con l’ausilio dei cani antidroga della squadra cinofila della polizia di Stato. In diversi posti di blocco sono state identificate 76 persone, e controllate 27 autovetture.

La polizia ha fatto visita anche a due diversi esercizi commerciali sia a Sant’Eusebio che nel quartiere Robecco. Nel primo caso il gestore è stato sanzionato per violazione delle regole amministrative; un avventore di origine senegalese di 39 anni è stato segnalato per il possesso di un grammo di hascisc; un brasiliano di 32 anni è stato denunciato per oltraggio e resistenza. Grazie alla presenza die cani antidroga è stato più facile "annusare" lo stupefacente. Questo ha portato alla scoperta di 22,40 gr di hascisc in via del Carroccio, nelle aree adiacenti le case Aler. La droga era stata abbandonata lì dagli spacciatori non appena si sono resi conto dell’arrivo delle forze dell’ordine. Ros.Pal.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?