Quotidiano Nazionale logo
19 gen 2022

Ieri record di tamponi Positivi meno del 12%

L’assessore al Welfare: "Il 66% dei ricoverati in terapia intensiva per Covid non era vaccinato"

Il drive tamponi della Fiera di Rho, gestito dal Gruppo San Donato è stato aperto in corsa per far fronte alla tempesta Omicron
Il drive tamponi della Fiera di Rho, gestito dal Gruppo San Donato è stato aperto in corsa per far fronte alla tempesta Omicron
Il drive tamponi della Fiera di Rho, gestito dal Gruppo San Donato è stato aperto in corsa per far fronte alla tempesta Omicron

Ieri la Lombardia ha bruciato un altro record di tamponi: 319.123 test del coronavirus caricati nel bollettino quotidiano. Hanno scoperto in tutto 37.823 nuovi contagiati dal coronavirus: il numero più alto tra quelli registrati negli ultimi cinque giorni (giovedì scorso invece erano ancora 39.683), ma in realtà il tasso di test positivi continua a calare toccando l’11,8%, rispetto al 14,3% di ieri e al 18,3% che si registrava solo una settimana fa. Nel Milanese ieri sono stati certificati 11.322 nuovi contagiati, 4.633 a Milano città: un numero senza precedenti, prima della variante Omicron, ma diminuito del 27% rispetto ai 6.405 casi individuati nel solo comune di Milano nella giornata record del 6 gennaio, quando la quarta ondata toccava il suo picco di velocità e la Lombardia i 52.693 positivi in un giorno con 230.400 tamponi, cioè due terzi quelli di ieri, con un tasso di positività del 21%. Tornando all’ultimo bollettino, i ricoverati nei reparti Corona sono aumentati in ventiquattr’ore di 55, arrivando a 3.704, mentre in terapia intensiva sono rimasti invariati a 267, a fronte di 15 ingressi reali in rianimazione Covid e di 64 morti che portano il totale della pandemia oltre quota 36 mila (a 36.056). L’occupazione Covid dei letti di rianimazione, al 17,5%, resta sotto il limite della zona arancione che, a regole vigenti, scatterebbe appena quest’ultimo parametro superasse il 20%. Se nei reparti Corona, in base all’ultima analisi della Direzione regionale Welfare, il 32% è ricoverato perché positivo al tampone d’ingresso ma si trova in ospedale per patologie diverse dal Covid (e di queste più di mille persone, una su tre ha completato almeno il primo ciclo vaccinale), dei 267 ricoverati in terapia intensiva con un tampone positivo, ricorda la vicepresidente della Regione Letizia Moratti in un video su Twitter, il 90% è lì effettivamente a causa ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?