Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 mag 2022

"I diritti siano uguali per tutti" Gli studenti omaggiano Gino Strada

Lo striscione dell’Allende di Paderno alla cerimonia di intitolazione del piazzale davanti la scuola

23 mag 2022
laura lana
Cronaca

di Laura Lana

"I diritti degli uomini devono essere di tutti gli uomini, altrimenti chiamateli privilegi". È questo il messaggio che gli studenti della prima e della seconda G dell’istituto comprensivo Allende hanno voluto dedicare a Gino Strada, realizzando un grande striscione che è stato esibito durante la cerimonia di intitolazione del piazzale davanti alla scuola. Memoria, valori e immensa umanità per la cerimonia di inaugurazione del largo Gino Strada, che ha visto amministrazione, associazioni, la banda e i ragazzi intervenire per ricordare il medico, fondatore di Emergency, scomparso il 13 agosto.

"Grazie agli alunni delle scuole Allende, grazie ai musicisti del Santa Cecilia per le emozioni che ci hanno regalato. E ovviamente grazie a Simonetta Gola, per la sua presenza e per i ricordi che ha voluto condividere con tutti noi", ha commentato il sindaco. Allo svelamento della targa ha preso parte, infatti, anche la moglie di Strada. "Ciò che lo rendeva diverso da altre persone era il fatto di avere un alto senso della giustizia, dell’etica oltre alla passione per la medicina – ha ricordato -. Era un modo per affermare i diritti fondamentali in quelle parti del mondo in cui vengono negati, perché nessuna persona va lasciata indietro". Tanti gli interventi per ricordare l’uomo e il medico umanitario, ma soprattutto l’eredità che ha lasciato. "Gino Strada è stato un uomo con la u maiuscola, portando risposte dove c’era bisogno – ha sottolineato il sindaco Ezio Casati -. Con la sua opera, ha reso grande Milano e l’Italia come cittadino del mondo". Al medico-chirurgo di guerra e fondatore di Emergency è stata intitolata l’area compresa tra via Italia e l’ingresso della scuola media Allende. "Ricordiamo lo spirito di servizio verso gli altri a cui hanno dedicato la loro vita – ha commentato Casati –. Intitolare alla memoria un luogo della nostra città ha per noi il significato di custodire e condividere il valore della sua azione. E non è casuale la scelta di uno spazio vicino a una scuola, sottolineando così quell’esempio che Gino Strada ci ha lasciato e che noi desideriamo trasferire alle future generazioni". Anche per Emergency "tante di queste occasioni che stanno nascendo in Italia rendono il lavoro che ha fatto nella sua vita e che ha lasciato un segno tangibile, un ricordo che non si dovrà mai cancellare".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?