Un filbus della linea 91 (Newpress)
Un filbus della linea 91 (Newpress)

Milano, 9 novemvre 2018 - Un 17enne è stato arrestato dalla polizia per possesso di un chilo e mezzo di hashish che nascondeva nell'appartamento dove viveva con la madre a Bruzzano, a Milano. Il giovane, che ha precedenti per rapina ed era per questo affidato ai servizi sociali, è stato notato dagli agenti del commissariato Comasina perché sorpreso in diverse occasioni a percorrere l'intera tratta della linea 91, l'autobus che utilizzava per andare a consegnare le dosi ai clienti.

Non risulta vendesse a bordo ma per accertarlo è stato seguito. Alle 23 di ieri i poliziotti diretti dal neodirigente Antonio D'Urso lo hanno bloccato appena sceso dall'autobus e gli hanno trovato 100 grammi di hashish in tasca. Per evitare la perquisizione il 17enne ha detto di abitare a Seregno, a casa della nonna, ma una volta lì l'anziana ha detto che da almeno due anni si era trasferito. Grazie a un precedente controllo in cui il ragazzo era stato censito a casa della madre, i poliziotti sono risaliti all'appartamento a Bruzzano dove hanno trovato nella sua camera da letto il chilo e mezzo di hashish nascosto in una scatola nera. Sequestrata anche una pistola ad aria compressa e due caschi che si ipotizza possano essere stati usati per una rapina. Nel nascondiglio, assieme a tre cellulari e bilancini di precisione, aveva 1.400 euro in contanti.