Quotidiano Nazionale logo
23 gen 2022

Francesca Angelo, la modella anti stereotipi: "La bellezza non è una soltanto"

Il programma alla radio della 47enne di Corsico dedicato al rispetto e all’accettazione del corpo

francesca grillo
Cronaca
Spf Corsico, Francesca Angelo modella curvy e fa parte di un’associazione curvy pride porta in giro il messaggio dell’accettazione del proprio corpo
Per Cangemi - Pincioni
Francesca Angelo

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano

Corsico, 24 gennaio 2022 - La bellezza non è quella dei corpi stereotipati, ma soprattutto non è una sola, un unico modello. Ne è convinta Francesca Angelo, 47 anni, che ha fatto del rispetto e dell’accettazione del corpo, ogni tipologia, una missione. La sua esperienza è un bell’esempio, soprattutto per le tante ragazze che non riescono a guardarsi allo specchio senza intravedere difetti inesistenti. Francesca è una modella curvy ed è referente milanese dell’associazione Curvy Pride. Il gruppo organizza iniziative di sensibilizzazione sull’accettazione del proprio fisico. "Un tema importante – spiega la modella –, bisogna parlarne, soprattutto ai giovani". Per questo, Francesca ha deciso di condurre un programma radio con Ugo Tommaselli (Radio Studio 107 Milano) dal titolo Gate 107, dove vengono trattati temi di attualità e approfondito proprio il concetto di accettazione del corpo. Lo si fa anche attraverso ospiti importanti, come lo stilista Umberto Perrera che ha partecipato alla trasmissione.
È il creatore di una linea di moda e di un calendario con modelle curvy (anche Francesca) proprio per mettere in evidenza come "la bellezza non possa avere un solo volto, un solo fisico – aggiunge Francesca –. Avere qualche chilo in più, ma sempre in salute, lo sottolineo, non è da demonizzare, anzi da valorizzare".
Un concetto che sta scoprendo anche il mondo dell’alta moda, che sta abbandonando le forme “classiche“ ma poco in salute di chi sfila sulle passerelle per valorizzare invece taglie xl, per donne vere, autentiche.
Ma non basta: del tema bisogna continuare a parlarne, soprattutto nelle scuole, tra i giovani, ancora vittime di un bullismo che prende in giro l’aspetto fisico. "L’idea per il futuro è portare questi temi nelle scuole, parlare ai ragazzi – spiega Francesca –, far capire loro che non devono sentirsi in difetto o inferiori a nessuno. Una ragazza con le curve può tranquillamente sfilare o posare per case di alta moda. E poi vorrei che capissero, lontani da esempi sbagliati, che ognuno è speciale per come è fatto, senza distinzioni".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?