Cocaina
Cocaina

Milano, 15 aprile 2019 - Un avvocato milanese è stato posto all'obbligo di dimora nella provincia di Milano e di rimanere in casa dalle 21.30 alle 6.00 del mattino, al termine di un'indagine della Squadra Mobile di Padova, durata circa due anni, su festini a base di cocaina organizzati dal professionista nel capoluogo euganeo. L'avvocato era solito affittare camere di albergo a Padova e provincia per ricevere abitualmente ospiti, con i quali avrebbe consumato droga che lui stesso acquistava da spacciatori di origine tunisina.

I servizi di polizia hanno documentato gli acquisti di sostanza stupefacente, ritenuti non compatibili con un uso esclusivamente personale e tali invece da far ritenere che fossero finalizzati anche alle cessioni della droga durante gli incontri nelle stanze di albergo. La pericolosità dell'uomo, che ha precedenti per droga e reati contro la persona, hanno indotto il sostituto procuratore di Padova Benedetto Roberti a richiedere ed ottenere dal Gip l'emissione del provvedimento cautelare.