Quotidiano Nazionale logo
20 apr 2022

Famiglie, suolo e conti, ok del Consiglio

La Giunta Cosciotti incassa l’approvazione del bilancio di Pioltello, compresa la revisione dell’addizionale Irpef

dibarbara calderola
Cronaca
L’assessore Giuseppe Bottasini afferma che il documento «segna la strada dei prossimi anni»
L’assessore Giuseppe Bottasini afferma che il documento «segna la strada dei prossimi anni»
L’assessore Giuseppe Bottasini afferma che il documento «segna la strada dei prossimi anni»

di Barbara Calderola

Sette milioni per le famiglie, 2 dei quali per la disabilità, zero consumo di suolo e conti in sicurezza. E’ il succo del bilancio di Pioltello 2022-2024, 54,9 milioni il valore complessivo della manovra, quasi metà, 27,9 per l’esattezza, - dedicati ai servizi. E’ il primo del Cosciotti bis a ricevere il via libera dell’aula, "segna la strada dei prossimi anni", spiega Giuseppe Bottasini, assessore alla partita. Obiettivi ambiziosi coperti da una revisione dell’addizionale Irpef, "era la più bassa di tutto l’Est Milano, l’abbiamo adeguata ai centri delle nostre dimensioni".

"Le nuove aliquote – aggiunge - prevedono il passaggio dallo 0,5% allo 0,7% per i redditi da 0 a 28mila euro, e lo 0,8% per quelli superiori. La rimodulazione è stata attentamente studiata per generare il gettito necessario con un impatto molto contenuto, seguendo il principio di equità e tutelando le fasce più deboli". Il rincaro sarà così "zero per i 6mila contribuenti sotto gli 8.500 euro di entrate, 30 euro per la fascia fino ai 15mila. Il maggior gettito sarà sostenuto per i due terzi da chi denuncia più di 28mila euro e per un quarto da chi è oltre i 50mila". Tributi a parte, Imu e Tari restano invariate, il Comune conta su altre entrate locali, la più "pesante" delle quali, più di 1 milione, arriva dalle società partecipate, e sui trasferimenti statali. "Il miglioramento dell’offerta passa anche attraverso l’incremento del personale ridotto ai minimi termini da anni di blocchi nelle assunzioni - ricorda Bottasini - quest’anno puntiamo a un forte ricambio generazionale con la sostituzione di 18 pensionandi su 130 dipendenti e una decina di nuovi posti di lavoro". Una partita che assorbirà 650mila euro in arrivo dall’entrata aggiuntiva di 1,3 milioni, dalla quale si preleveranno anche 200mila euro per fare fronte al rincaro delle bollette e 450mila euro per accendere un mutuo da 12 milioni e finanziare il piano opere pubbliche da 21, 8 complessivi. Tre i progetti di punta su 17: nuova scuola di Seggiano, restyling di quella di Limito e di Villa Opizzoni . Sul fronte delle spese, "resta altissima l’attenzione alle politiche sociali, ai 7 milioni previsti in questo ambito si aggiungono 2 milioni per il diritto allo studio, mentre è di 1,3 milioni l’impegno per ordine pubblico e sicurezza e di 1 milione quello per trasporto e mobilità". "Più servizi ai cittadini e grandi opere attese da anni – conclude la sindaca Ivonne Cosciotti - manteniamo gli impegni presi grazie a una piano ambizioso che guarda al futuro con ottimismo e responsabilità".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?