Fabrizio Corona
Fabrizio Corona

Milano, 9 novembre 2016 - Fabrizio Corona dovrà trascorrere un altro anno in carcere, oltre ai 5 che deve già scontare per le sue condanne precedenti. Lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza di Milano, che ha revocato l'affidamento in prova ai servizi sociali per l’ex fotografo dei vip. La misura era stata sospesa il 10 ottobre scorso, giorno in cui Corona è stato arrestato per intestazione fittizia di beni. I giudici, assecondando la richiesta del sostituto pg Antonio Lamanna, hanno “azzerato” l’anno che Corona ha trascorso fuori dal carcere e questo vuol dire che per l’ex re dei paparazzi si profilano altri 12 mesi dietro le sbarre. 

Corona, fanno notare i giudici del Tribunale di Sorveglianza, da quando è tornato a vivere nella sua casa di via de Cristoforis, sequestrata a inizio settimana, ha messo in atto "ripetuti comportamenti organizzati contro la legalità " e una "trasgressione" delle prescrizioni ricevendo "rilevantissime somme di denaro" in nero.  Denaro, tra l'altro, custodito "in maniera anomala" nel controsoffitto della casa della collaboratrice Francesca Persi. Non solo. Corona ha anche ridotto gli "incontri" previsti al Sert per i suoi problemi di droga, anche grazie ai quali aveva ottenuto l’affidamento ai servizi sociali. 

Tra le “discontinuità” del suo percorso, anche la vacanza a Capri non autorizzata con lui che aveva ottenuto l'affidamento anche per i suoi problemi con la droga, come evidenziarono all'epoca i giudici. In piu' passaggi del provvedimento il Tribunale mette in luce le "discontinuità" del percorso di affidamento di Corona, c’è anche la vacanza a Capri non autorizzata dell’ex re dei paparazzi, con tanto di foto hot con la fidanzata su uno yatch. I giudici, su richiesta dalla Procura generale, hanno anche disposto la trasmissione in Procura delle sue dichiarazioni rese ieri in aula e relative ai pagamenti 'in nero' per le serate nelle discoteche.