Milano, 20 giugno 2018 - Fabrizio Corona deve tornare in carcere perché ha violato le prescrizioni imposte dai giudici durante il periodo di affidamento in prova. A chiederlo ai giudici del Tribunale della Sorveglianza di Milano è stato il sostituto pg Antonio Lamanna che ha sottolineato come l’ex “re dei paparazzi” abbia infranto in più di un’occasione le regole, a cominciare dal video postato sui social subito dopo essere uscito, nel febbraio scorso, dal carcere di San Vittore accompagnato dalla colonna sonora di un pezzo rap.

Altre violazioni sarebbero consistite, secondo il magistrato, nell’iscrizione e frequentazione della palestra in orari in cui non sarebbe potuto andare, e dagli insulti al pg Maria Pia Gualtieri fuori dall’aula dove si sta celebrando il processo d’appello a suo carico per i soldi trovati nel controsoffitto di una sua collaboratrice. «Il pg non ha capito nulla», aveva detto Corona. Nell’udienza di ieri, durata oltre due ore, Corona ha preso la parola rivendicando invece di essere stato ligio ai diktat del Tribunale. Al termine, di fronte a telecamere e taccuini è rimasto muto. Presto la decisione