Quotidiano Nazionale logo
30 gen 2022

Fa finta di essere stato investito poi ruba 250 euro al conducente

Il ragazzo e due complici arrestati dai vigili: contanti restituiti al legittimo proprietario

Uno si è buttato sul cofano di un’auto quasi ferma, fingendo di essere stato investito e simulando una ferita alla gamba. Quando il conducente della macchina, un venticinquenne, è sceso per controllare le condizioni di quel ragazzo, ne sono spuntati altri due, che hanno iniziato a minacciarlo per costringerlo a risarcire immediatamente il fantomatico danno. L’automobilista ha tirato fuori il portafogli, ed è in quel momento che uno dei tre gli ha sfilato dal portafogli banconote per 250 euro. L’episodio è andato in scena venerdì sera all’incrocio tra via Scarlatti e via Settembrini, a due passi dalla Stazione Centrale.

Decisivo l’intervento di alcuni passanti, che si sono accorti di quello che era appena successo e hanno subito segnalato l’accaduto a due agenti della polizia locale di pattuglia in zona. Le descrizioni dettagliate dei testimoni hanno consentito ai ghisa di individuare i ladri, che sono stati bloccati poco lontano e ammanettati: si tratta di tre giovani di origine nordafricana. I contanti sono stati restituiti al legittimo proprietario, mentre i fuggitivi sono stati arrestati con l’accusa di furto con destrezza. Saranno processati per direttissima.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?