Domani la chiusura ufficiale di Expo
Domani la chiusura ufficiale di Expo

Milano, 26 ottobre 2015 - Expo 2015 superstar: i 20 milioni di visitatori, posti a inizio dell'evento, sono stati superati con la settimana appena conclusa. L'Esposizione ha quindi raggiunto il traguardo sul fronte dell'afflusso, facendo registrare ancora sette giorni un alto tasso di accesso: 1 milione e 200mila persone hanno infatti varcato i tornelli. Nessun record battuto, ma per la prima volta gli ingressi non sono mai scesi sotto le 150mila unita'. In dettaglio, sono entrate 150.728mila persone lunedi' 19 ottobre, 155.899mila martredi' 20, 158.367mila mercoledi' 21, 150.401mila giovedi' 22, 166.403mila venerdi' 23, 238.512mila sabato 24 e 179.956mila domenica 25 ottobre. 

SALA: "SUPEREMO I 21 MILIONI" - "Sui numeri credo che supereremo i 21 milioni, ma la cosa importante è che questa Expo ha funzionato per la partecipazione di tanti, anche il presidente Mattarella ha fatto un richiamo all’unità, questa è veramente la morale di questa esposizione universale", ha detto il commissario unico Giuseppe Sala, a margine del Forum di Coldiretti a Expo. "Il buon funzionamento di Expo è dipeso dal fatto che si è messa insieme l’energia di tanti. E’ un evento troppo complesso per immaginare che un gruppo di prodi lo faccia. Un gruppo di prodi c’è stato, ma le reti hanno funzionato e c’e’ stata una partecipazione che ha riempito il format. C’è una base solida di regole, un sipario che si apre ogni mattina, delle procedure, ma se non c’e’ un arricchimento e una partecipazione non funziona. Expo ha funzionato in quanto insieme di tanti che ci hanno creduto. Penso che Expo possa essere un elemento di discontinuità nelle nostre abitudini", invitando a fare una riflessione "sul perché gli italiani si sono accalorati per questo evento. La gente si è impadronita dell’evento la gente ha determinato il fatto che Expo sia diventato un passaggio importante".

MARTINA: "SUCCESSO NEL LINGUAGGIO POPOLARE" - "Il vero successo di Expo sta nel suo linguaggio popolare, è un successo popolare. I numeri che faremo si devono soprattutto al passaparola. Sono i cittadini ad avere creato questa atmosfera", ha detto il ministro alle Politiche agricole Maurizio Martina. "Al di là delle pubblicità e della comunicazione la vera svolta è nel sentimento popolare che questa grande esperienza e’ riuscita a generare. E’ la manifestazione più bella di un’Italia popolare che crede nel futuro e in se stessa e viene qui con la curiosità di capire come il mondo interpreta il tema della sfida alimentare. Davvero il passaparola ha cambiato in positivo la storia di Expo". 

PISAPIA: "DIMOSTRATO DI SAPER FARE SQUADRA" - "Expo ha lasciato e lascerà un'eredità materiale e immateriale importante per il futuro non solo del paese ma dell'intero pianeta". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia. Il primo cittadino ha evidenziato il grande apporto del Politecnico allo sviluppo di Milano («questo è un luogo anche di impegno civile e sociale») e quindi anche di Expo. "Milano - ha concluso - è fiera anche perché questi risultati sono frutto di un lavoro di squadra che dimostra cosa sappiamo fare quando lavoriamo insieme".