Quotidiano Nazionale logo
19 feb 2022

Milano, ex docente morta nella casa incendiata

Lambrate, Maria Luisa Canedi intrappolata nella sua villetta. I rifiuti accumulati ovunque e il rogo di 12 anni fa

nicola palma
Cronaca

di Nicola Palma Dodici anni fa, racconta chi in quel complesso residenziale ci sta da una vita, c’era stato un altro incendio: la signora Maria Luisa Canedi non era in casa in quel momento, ma il rogo aveva sterminato una colonia di una settantina di gatti che la donna teneva con sé nell’abitazione. Stavolta, l’incendio non le ha lasciato scampo: ieri l’ottantatreenne è rimasta intrappolata nella montagna di rifiuti, barattoli vuoti e vecchi giornali che aveva accatastato ovunque e non è riuscita a mettersi in salvo. I primi a dare l’allarme, attorno alle 10, sono stati alcuni residenti del complesso residenziale di via Massimiano 21, in zona Lambrate, che si sono accorti del fumo che usciva dalle finestre e hanno subito allertato i vigili del fuoco. Nel corso delle operazioni di spegnimento, i pompieri hanno ritrovato il cadavere della donna, carbonizzato. Nell’appartamento di Marisa, così la chiamavano tutti, sono intervenuti anche gli agenti delle Volanti e della Scientifica, anche se non sembrano esserci dubbi sulla dinamica: l’ipotesi più probabile è che un incidente domestico abbia innescato le fiamme in cucina e che poi il materiale accumulato sul pavimento e in ogni angolo dell’abitazione abbia fatto da accelerante del fuoco, rendendo la stanza una trappola letale. Il pm di turno ha disposto l’affidamento della salma all’autorità sanitaria. Stando a quanto raccontato al Giorno dai vicini, Canedi, con un passato da docente di Filologia germanica all’Università Statale, era seguita da tempo dai Servizi sociali: "Dieci giorni fa – racconta una donna – li avevo chiamati nuovamente, ma erano già informati: Marisa non voleva essere aiutata e non aveva contatti con il resto del mondo, resta un po’ di rammarico per non aver fatto abbastanza". L’ottantatreenne usciva regolarmente per andare a fare la spesa all’Esselunga di via Pitteri, anche se nell’ultimo mese la situazione si ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?