IN ASCESA Federica Zanella, presidente del Corecom ed ex giornalista di Telelombardia, correrà nel Collegio Milano 4 che comprende Stadera, Rogoredo e Lambrate; in alto, l’uomo Pd Mattia Mor

Milano, 29 gennaio 2018 - Elezioni politiche del 4 marzo, oggi è prevista la scadenza per la consegna delle liste. Ma le sfide milanesi nei collegi uninominali per la Camera e per il Senato già si delineano all’orizzonte, casella dopo casella. I candidati del Pd sono già nero su bianco, il segretario milanese dei dem Pietro Bussolati prova a chiudere le polemiche su paracadutati ed esclusi con questa nota: «Le liste dei candidati alla Camera e al Senato del Pd sono definitive».

Partiamo dalla Camera e dai candidati del Pd e del centrodestra, i più accreditati per la vittoria finale nei collegi uninominali, dove viene eletto solo il singolo candidato di ogni schieramento che prende un voto in più dei rivali (in totale il 36% degli eletti). Nel collegio Milano 1 (centro storico), Pd e alleati schierano Bruno Tabacci, leader del Centro democratico ed ex assessore milanese al Bilancio. Tabacci se la dovrà vedere con la candidata del centrodestra (FI, Lega, Fdi e Noi con l’Italia) Cristina Rossello, avvocato che ha difeso il leader forzista Silvio Berlusconi nel processo per la separazione dall’ex moglie Veronica Lario. Nel centro storico in campo per Liberi e Uguali anche la presidente della Camera Laura Boldrini.

Nel collegio Milano 2 (Porta Romana, Città Studi e Loreto) la sfida principale è tra la parlamentare democratica e renziana Lia Quartapelle (rientrata in lista dopo il passo indietro del ministro targato Pd Maurizio Martina) e la consigliera comunale Laura Molteni. Nel collegio Milano 3 (dai Navigli a San Siro) in campo per il Pd Mattia Mor, imprenditore vicino a Renzi e ideatore della campagna «Ho scelto Milano» e per il centrodestra il leghista Alessandro Morelli. Nel collegio Milano 4 (Stadera, Rogoredo e Lambrate) il Pd schiera Paolo Cova mentre nel centrodestra spunta, in quota FI, Federica Zanella, presidente del Corecom ed ex giornalista di Telelombardia. Nel collegio Milano 5 (Lorenteggio, Baggio, Quinto Romano, Gallaratese, Bovisa e Quarto Oggiaro) ci sono la dem Emilia De Biasi e il leghista Igor Iezzi. Nel collegio che comprende l’area nord di Milano, Sesto San Giovanni e Bresso, invece, il Pd schiera Sara Valmaggi e FI Guido Della Frera. Nei collegi uninominali del Senato, invece, Pd schiera il giornalista Tommaso Cerno, il consigliere comunale della lista Sala Franco D’Alfonso e il radicale Marco Perduca, mentre il centrodestra dovrebbe puntare sull’azzurro e commercialista Luigi Pagliuca, sulla leghista Maria Cristina Cantù e sul sindaco di Assago Graziano Musella.

Nei colleggi  plurinominali milanesi, quelli in cui sono eletti il 64% dei deputati, il Pd schiera come capolista il deputato uscente Emanuele Fiano e il consigliere economico di Renzi Tommaso Nannicini. L’avvocato e garante del Comune di Milano per i disabili Lisa Noja è seconda in lista dopo Fiano e capolista nel collegio plurinominale di Abbiategrasso-Legnano. Per il centrodestra, intanto, boatos azzurri parlano di una possibile candidatura in un collegio plurinominale milanese di Ylenia Cittino, catanese, ex concorrente di Uomini e Donne nel 2011, già candidata nelle liste azzurre alle Europee del 2014.

massimiliano.mingoia@ilgiorno.net