Discariche abusive
Discariche abusive

Legnano, 10 dicembre 2019 - Non ne possono più gli agricoltori dei continui gesti di inciviltà che vengono compiuti nelle campagne tra la frazione robecchese di Castellazzo dè Barzi e Corbetta. L’altro giorno è comparsa l’ennesima discarica abusiva che ha ricoperto un sentiero sterrato, al punto da impedirne l’accesso a qualsiasi mezzo agricolo. Una discarica fatta di assi di legno, compensato, sacchi di immondizia, lattine, rifiuti vari. Scaricati, con buona probabilità, da un furgoncino arrivato nella zona con questo obiettivo. Pochi metri più avanti, al confine con Corbetta, lungo la stradina a senso unico che porta alla località di Preloreto, ecco altro compensato buttato nei canali. «È una vergogna che ci sia gente che si comporta in questo modo – affermava un agricoltore – Non si riesce a ripulire un canale o un sentiero che, subito dopo, arrivano a scaricare altra roba. Noi che lavoriamo la terra custodiamo gelosamente le nostre campagne e questi vandali le stanno distruggendo». La discarica è stata immediatamente segnalata alla Polizia locale di Robecco e all’Ufficio Tecnico del Comune. 

La zona verrà ripulita, ma tra gli agricoltori regna il pessimismo. Si parlava di fototrappole in grado di riprendere e incastrare i vandali che abbandonano i rifiuti. Sono anni che l’area tra le campagne di Castellazzo e Corbetta è usata per lasciarvi i sacchi di spazzatura e non si riesce a trovare una soluzione. «Questa volta hanno davvero esagerato – aggiungono gli agricoltori – io ho un piccolo orto e lo scorso inverno scaricarono un quantitativo enorme di schifezze al punto che non riuscivo quasi ad entrare nella mia proprietà. Spero proprio che riescano ad individuare e punire questi irresponsabili».