Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 giu 2022

Dieici domande sulla città green Gli ambientalisti pressano i candidati

Cittadella dello sport pratone e oasi Levandina sono alcuni dei temi sui quali si chiedono risposte

22 giu 2022
Gianfranco Ginelli e Francesco Squeri
Gianfranco Ginelli e Francesco Squeri
Gianfranco Ginelli e Francesco Squeri
Gianfranco Ginelli e Francesco Squeri
Gianfranco Ginelli e Francesco Squeri
Gianfranco Ginelli e Francesco Squeri

Dal Pratone alla cittadella dello sport fino all’oasi Levadina, gli ambientalisti incalzano gli aspiranti sindaci sui temi dell’urbanistica e della tutela del verde. Mentre mancano ormai pochi giorni al ballottaggio, le associazioni Wwf e GreenSando hanno stilato e sottoposto ai candidati Gianfranco Ginelli e Francesco Squeri un elenco di dieci domande per capire qual è il loro intendimento rispetto ad alcune fra le più importanti questioni della San Donato del futuro. Il fronte "green" chiede, in particolare, la tutela del Pratone, grande area verde nel cuore di San Donato, la revisione del progetto "Cittadella dello sport" nel quartiere San Francesco e un impegno concreto sul fronte del "consumo di suolo zero". Si chiede inoltre se i candidati siano disponibili alla salvaguardia del Gattile e del parco Trepalle, alla pedonalizzazione del primo tratto di via Libertà e al mantenimento dell’integrità dell’oasi Levadina, che potrebbe in futuro essere interessata dalla riqualificazione della Paullese, con l’eliminazione del semaforo di via Gela. C’è tempo fino ad oggi per rispondere.

In vista del nuovo appuntamento con le urne, le coalizioni di Ginelli (centrosinistra) e dell’outsider Squeri, che corre con le liste civiche San Donato Futura e SandoLab, non hanno stretto apparentamenti con altri gruppi, o partiti. E se una parte dell’elettorato del centrodestra, che al primo turno ha votato per Guido Massera, potrebbe ora decidere di accordare la propria fiducia a Squeri, il portabandiera di San Donato Futura e SandoLab smentisce categoricamente voci, o insinuazioni che lascino presagire eventuali accordi sottobanco con Massera o chiunque altro, ribadendo che la sua coalizione è libera da vincoli di partito. Ginelli lancia gli ultimi appelli prima del voto ricordando che, in caso di vittoria, tra le priorità dell’esecutivo di centrosinistra ci sarà anche la riqualificazione della piscina di via Parri.A.Z.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?