Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 mag 2022

L’arte pubblica a Milano: dalle panchine di design alle mostre sui muri

Marina Pugliese, direttrice del Mudec e dell’Ufficio di Arte pubblica: "Per cambiare il volto dei quartieri serve tempo, pronto il Vademecum"

23 mag 2022

di Stefania Consenti "Sarà un museo ancor più vivo, aperto alla città, alla contemporaneità". Marina Pugliese metterà le ali al Mudec, il Museo delle Culture che dirige, fresca di nomina, insieme all’Ufficio di Arte pubblica a Milano, il primo in Italia. Ci sono tante aspettative sul suo conto... "Sento la responsabilità ma non ho la bacchetta magica! Per l’arte pubblica ci vogliono almeno tre anni per cominciare a vedere i primi risultati. Su questo mi sono confrontata anche con Mary Jane Jacob, guru dell’arte pubblica a Chicago. Stiamo lavorando bene, presto presenteremo un Vademecum per l’arte monumentale ed installativa frutto di una serie di collaborazioni e relazioni internazionali". E per il Mudec? "Abbiamo varato un Comitato scientifico con nomi di spicco a livello internazionale, con componenti italiani e stranieri. Ad esempio: Hou Hanru, attualmente direttore artistico del MaXXI a Roma e curatore di numerose esposizioni di rilevanza globale, Tarek El Haik, professore associato di Antropologia all’Università della California a Davis, Lucia Savi, curatrice per il Design Museum di Londra, Gabriella Belli, direttrice della Fondazione Musei Civici di Venezia e Kibra Sebhat, esperta di comunicazione, video produttrice, scrittrice, afrodiscendente, italiana di origine africana. Sono convinta che darà quello scatto in più, per affrontare anche temi spinosi, come ad esempio il passato coloniale, attraverso la rilettura delle Collezioni che provengono da contesti non europei". E’ stata accolta bene la mostra dossier “La voce delle ombre Presenze africane nell’arte dell’Italia settentrionale“. Se l’aspettava? "Me lo auguravo. Preciso che era stata impostata prima del mio arrivo e il successo penso sia dovuto da un lato alla serietà scientifica dei curatori dall’altro al fatto che tocca un tema a lungo rimasto forse volutamente inesplorato. Dobbiamo rileggere tutto con gli occhi della contemporaneità; oggi essere cittadini italiani non significa essere necessariamente figli di italiani da dieci generazioni". La missione del Mudec? "Valorizzare i Depositi, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?