Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
24 gen 2022

Dal cibo alla casa: prezzi alle stelle

Primato nazionale per il costo della vita, qui per mangiare si spende in media il 47% in più di Napoli

24 gen 2022
Un ristorante elegante in centro a Milano, città più cara d’Italia (anche solo per fare la spesa)
Un ristorante elegante in centro a Milano, città più cara d’Italia (anche solo per fare la spesa)
Un ristorante elegante in centro a Milano, città più cara d’Italia (anche solo per fare la spesa)
Un ristorante elegante in centro a Milano, città più cara d’Italia (anche solo per fare la spesa)
Un ristorante elegante in centro a Milano, città più cara d’Italia (anche solo per fare la spesa)
Un ristorante elegante in centro a Milano, città più cara d’Italia (anche solo per fare la spesa)

Non ci voleva certo una ricerca per confermarlo. Ma semmai qualcuno avesse ancora qualche dubbio, eccolo accontentato. Milano si conferma la città italiana dove la vita costa di più, servizi, case, alimentazione. Napoli, invece, la più economica sul fronte della spesa alimentare, mentre Pescara risulta la più conveniente sul fronte delle tariffe dei servizi. A dirlo è una ricerca del Codacons che ha elaborato un’indagine sul costo della vita nelle principali città italiane, mettendo a confronto prezzi e tariffe di un paniere di beni e servizi che va dalla carne all’ortofrutta, passando per dentisti, parrucchieri e bar. Per quanto riguarda il comparto alimentare, a Milano per mangiare occorre spendere in media il 47% in più rispetto a Napoli: per l’acquisto di un paniere composto da ortofrutta, carne, pesce, pane, frutta sotto la Madonnina si spendono in media 99,24 euro, contro i 67,58 di Napoli. La città partenopea, tuttavia, è quella con la tariffa dei rifiuti più alta d’Italia (507,96 euro), il 148% in più rispetto a Trento, dove per la Tari si pagano appena 205 euro, mentre a Roma la Tari è una voce quasi sconosciuta, un cittadino su tre non la paga, e si vede, basta girare per la Capitale per rendersene conto. "Oltre ai rincari dei prezzi conseguenti agli aumenti di bollette e materie prime, rincari che destano preoccupazione e vanno monitorati - aggiunge Simone Baldelli, deputato e presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulla tutela dei consumatori e degli utenti –, ci sono altre voci, come le addizionali locali sulle tasse o le sanzioni per violazione del Codice della strada, che incidono in modo rilevante sui bilanci familiari e che contribuiscono indirettamente a differenziare il costo della vita tra diverse aree geografiche del paese. Milano, ad esempio, che si conferma città più cara d’Italia, sembra essere da ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?