Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

Da Palermo a Milano Borsellino nel cuore

Gli inizi con Rocco Chinnici poi pm a Trapani e adesso lascia Firenze

Marcello Viola, classe 1957, fede calcistica interista, è in magistratura dall’81. Originario di Caltanisetta, è stato pm a Palermo prima di diventare procuratore a Trapani. Nel 2016 la nomina a procuratore generale di Firenze. Prende il posto di Francesco Greco in pensione da novembre. La scelta è stata presa dal Csm a maggioranza, con i voti di tutti i membri di nomina paralamentare. A Palermo, Viola ebbe modo di conoscere e lavorare con Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: "A quelle vittime - ripete spesso - dobbiamo tutta la nostra riconoscenza, perché sono morte anche per noi. E a loro dobbiamo dedicare, in silenzio, ogni giorno il nostro lavoro".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?