Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 lug 2022
16 lug 2022

Da Bolt altri 750 monopattini: stop a nuovi operatori

Con la flotta dell’ultima società autorizzata si è raggiunto il tetto delle 6mila tavolette fissato dal Comune

16 lug 2022
I monopattini Bolt potranno essere noleggiati a partire dal primo di agosto se i mezzi supereranno l’esame del Comune. Per ora la candidatura è stata accettata
I monopattini Bolt potranno essere noleggiati a partire dal primo di agosto se i mezzi supereranno l’esame del Comune. Per ora la candidatura è stata accettata
I monopattini Bolt potranno essere noleggiati a partire dal primo di agosto se i mezzi supereranno l’esame del Comune. Per ora la candidatura è stata accettata
I monopattini Bolt potranno essere noleggiati a partire dal primo di agosto se i mezzi supereranno l’esame del Comune. Per ora la candidatura è stata accettata

Lo sharing si amplia e lo fa grazie all’arrivo di "Bolt Support", un nuovo gestore di monopattini autorizzato ieri dal Comune. "Nuovo" ed ultimo: sì, perché con questo arrivo si raggiungerà la soglia massima delle 6mila tavolette elettriche fissata nel 2019 da Palazzo Marino. Quindi, a meno di abbandoni di uno degli 8 operatori già attivi, non potranno essercene altri. Bisogna attendere un ultimo passaggio prima di ritenere chiusi i giochi ma nel caso in cui i test preliminari sui mezzi avranno esito positivo, Bolt potrà dislocare per le vie dalla città tutta la sua flotta, indicata in 750 monopattini, esattamente quanti ne mancano oggi per arrivare a 6mila. I noleggi potranno partire dal primo di agosto.

"Tra il 2020 e il 2021 – commenta Arianna Censi, assessora comunale alla Mobilità – ci sono stati più di 8.500 noleggi giornalieri per una percorrenza di circa un chilometro e mezzo. Questi dati ci dimostrano che questo servizio in sharing è apprezzato e per lo più utilizzato in maniera complementare al trasporto pubblico locale per gli spostamenti dell’ultimo miglio. Nello stesso tempo il Comune, attraverso Amat (Agenzia mobilità ambiente territorio ndr), prosegue nell’attività di monitoraggio e di miglioramento del servizio, in collaborazione con le società, sulle modalità di limitazione automatica della velocità nelle aree pedonali e sul rispetto degli obblighi di sosta".

"L’amministrazione comunale – si ricorda nella nota diramata ieri da Palazzo Marino – ha approvato nel 2019 le linee di indirizzo per l’individuazione, mediante avviso pubblico, di soggetti pubblici o privati interessati a svolgere servizi di mobilità in sharing che prevedevano massimo seimila monopattini ammessi alla circolazione, con un limite di 750 mezzi a operatore. Con l’ingresso dell’ottavo operatore si esaurisce il numero di dispositivi autorizzabili per la mobilità elettrica in sharing".

Gi.An.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?