Corteo No vax in centro a Milano
Corteo No vax in centro a Milano

Milano - È partito alle 18 per l'ottavo sabato consecutivo il corteo dei no vax da piazza Fontana. Non è ancora chiaro il percorso della manifestazione non autorizzata, anche perché gli stessi partecipanti, più di un migliaio, hanno idee diverse sui tragitti da seguire: probabilmente gli anti green pass si sposteranno verso piazza Scala, per poi dirigersi verso la zona di piazza San Babila-corso Venezia. A differenza delle altre volte, a inizio protesta erano presenti nelle prime file anche alcuni esponenti dell'estrema destra milanese, tra cui l'ex candidato sindaco di Forza Nuova Marco Mantovani. All'iniziativa si è presentato pure il candidato sindaco del movimento Italexit Gianluigi Paragone, su posizioni antivacciniste.

Il corteo sta percorrendo corso Venezia in direzione Loreto. Il tragitto inizialmente concordato prevedeva di svoltare a destra in via Visconti di Modrone, ma i manifestanti in testa hanno iniziato a correre all'altezza dell'incrocio per non farsi bloccare. Il traffico nella zona è completamente bloccato.

Il corteo è fermo ai Bastioni di Porta Venezia: i manifestanti si sono seduti a terra. Urlano "Noi siamo il popolo". Lunghe code di auto in corso Buenos Aires, viale Majno e viale Piave. Il corteo punta verso piazzale Loreto.

Con un presidio in piazzale Loreto si è concluso poco dopo le 21 la manifestazione di Milano contro il green pass. Prima di sciogliersi erano rimaste poco meno di un migliaio di persone rispetto alle 5mila del picco piu' alto per quando riguarda l'adesione. Il corteo, non preavvisato e non autorizzato dalle autorità, ha creato disagi alla circolazione mandando il traffico in tilt in tutta l'area intorno a corso Buenos Aires.