Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
10 ott 2017

Corso Sempione: "Stop alla sosta selvaggia, spazio a bici e pedoni"

La petizione. Raccolte 350 firme in due ore

10 ott 2017
marianna vazzana
I cittadini sognano corso Sempione come gli Champs Elysees (NewPress)
I cittadini sognano corso Sempione come gli Champs Elysees (NewPress)
I cittadini sognano corso Sempione come gli Champs Elysees (NewPress)
I cittadini sognano corso Sempione come gli Champs Elysees (NewPress)

Milano, 10 ottobre 2017 - In due ore hanno raccolto circa 350 firme. Obiettivo: sollecitare le istituzioni a trasformare i parterre verdi di corso Sempione, oggi un parcheggio selvaggio, negli Champs-Elysees milanesi dall’Arco della Pace a piazza Firenze, con piste ciclabili e spazi pedonali. In azione, il comitato Per-corso Sempione in collaborazione con l’associazione Vivi e progetta un’altra Milano. La raccolta firme è stata solo una parte della manifestazione che sabato mattina ha tenuto banco in corso Sampione, patrocinata dal Municipio 8. Gli abitanti desiderano avere delle tempistiche certe sulla riqualificazione. «Sono trascorsi due anni da quando, a seguito della nostra manifestazione del 24 maggio 2015, l’amministrazione comunale ha eseguito i primi interventi liberando alcune aiuole dalla sosta abusiva. Ma da allora tutto si è fermato, fatta eccezione per l’intervento di riordino delle strisce gialle e blu. Intanto il corso continua a morire».

Dito puntato  soprattutto sulla sosta abusiva. E la manifestazione è servita non solo a sollecitare l’intervento del Comune ma anche «a mostrare come il più bel viale d’ingresso a Milano potrebbe, con poco, essere sistemato subito». Così il tratto tra le vie Losanna e Castelvetro è rimasto libero dalle auto per qualche ora, gli spazi sono stati ripuliti con l’aiuto di bambini e genitori e sono stati allestiti un percorso pedonale e una pista ciclabile. In più, «tante persone - sottolinea Valeria Bacchelli, tra i promotori - hanno partecipato alle visite guidate dalla Guardie ecologiche per conoscere le piante storiche (37 varietà)». «Da sempre - sottolinea Simone Zambelli, presidente del Municipio 8 - siamo favorevoli a togliere le auto dai parterre verdi. Sappiamo che per quest’opera sono stati destinati fondi europei e auspichiamo di avere i nostri Champs-Elysees entro la fine della consiliatura». Igor Daldosso (Pd), consigliere del Municipio e residente in zona, appoggia i cittadini. . 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?