Piazza Duomo a Milano (Imagoeconomico)
Piazza Duomo a Milano (Imagoeconomico)

Milano, 23 maggio 2020 - Dopo l'altalena di dati registrata nei giorni scorsi, si mantengono sostanzialmente invariati i numeri del contagio nel milanese. Secondo i dati di Regione Lombardia nella provincia di Milano si registrano 88 casi in più nelle ultime 24 ore, di cui 40 nella città capoluogo, per un totale rispettivamente di 22.616 contagiati e di 9.565. Mentre ieri, 22 maggio, i nuovi casi registrati nel milanese erano +73, di cui 35 a Milano città, e il 21 maggio erano +83 di cui 38 a Milano.

Nessuno scostamento significativo nelle ultime 72 ore e soprattutto non si è ripetuto e consolidato il crollo dei nuovi positivi (+8) registrato il 20 maggio e che aveva aperto nuovi spiragli. Bisogna dunque attendere ancora per veder scendere i dati nella città metropolitana e attestarsi stabilmente su numeri a una cifra. In questo un ruolo fondamentale lo giocherà il rispetto delle norme anti covid in fase 2. I primi risultati della riapertura si avranno infatti nei prossimi giorni, e intanto anche oggi il governatore lombardo Attilio Fontana è tornato a lanciare un ultimatum contro la movida "disobbediente": o si rispettano le regole o ci saranno nuove restrizioni, ed ha chiesto a sindaci e prefetti il pugno duro contro chi sgarra.