Quotidiano Nazionale logo
27 gen 2022

Comune-Chanel, patto per l’ex Cobianchi

Firmata la convenzione: lo spazio da mille metri quadrati diventerà uno spazio espositivo. Ma i negozianti lanciano l’allarme: Salotto vuoto

marianna vazzana
Cronaca
L’ingresso dell’ex albergo diurno Cobianchi in Galleria Vittorio Emanuele
L’ingresso dell’ex albergo diurno Cobianchi in Galleria Vittorio Emanuele
L’ingresso dell’ex albergo diurno Cobianchi in Galleria Vittorio Emanuele

di Marianna Vazzana Il Comune consegna a Chanel le chiavi dell’ex Cobianchi. La firma della convenzione con Palazzo Marino Chanel ha sancito l’allargamento della griffe, che ha aggiunto alle vetrine già occupate (per 128 metri quadrati) un ulteriore adiacente spazio da 127 metri nel Salotto, prima con insegna Oxus, e i locali da più di mille metri dell’ex albergo diurno, con ingresso su piazza Duomo, da trasformare in spazio polifunzionale e centro espositivo. Resta tuttavia il nodo di un ricorso ancora pendente di Damiani spa, a cui era stato assegnato provvisoriamente l’ex Cobianchi per aver presentato la miglior offerta economica (1,3 milioni di euro di canone annuo); poi è tornata in gioco Chanel, titolare della proposta iniziale, che ha potuto esercitare il diritto di prelazione pareggiando la cifra più alta. Il 26 novembre c’è stata l’aggiudicazione definitiva, ieri la firma. Con il perfezionamento del contratto, il Comune comincerà a incassare da Chanel 1,3 milioni di euro di canone annuo per la concessione di un totale di 1.351,94 metri quadri per 18 anni. L’investimento per la riqualificazione degli spazi è di un milione e 865mila euro: sono previste opere di riqualificazione edilizia e impiantistica, il recupero dell’arredo storico vincolato, l’installazione di impianti tecnologici di ultima generazione, il restauro conservativo di pavimenti, rivestimenti, parapetti, pareti, soffitti, impianti meccanici ed elettrici, corpi illuminanti ed elementi architettonici, levigatura dei pavimenti in palladiana, ripristino dei serramenti con la supervisione della Sovrintendenza. Saranno risolti i problemi di infiltrazione dei lucernai, delle perdite dei servizi igienici e degli impianti fognari. Chanel si è impegnata a presentare il progetto esecutivo-definitivo entro sei mesi dalla firma della convenzione. "Proseguiamo con l’opera di valorizzazione della Galleria – afferma l’assessore al Bilancio e Patrimonio immobiliare Emmanuel Conte – dimostrando che si può conciliare la messa a reddito di spazi di pregio e ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?