Quotidiano Nazionale logo
20 mar 2022

Commissione di Controllo A2A: il caso dei verbali

Diventa sempre di più un caso dai contorni misteriosi la questione dei verbali degli ultimi cinque anni della Commissione di Controllo A2A che sembrano spariti nel nulla. E c’è anche chi ipotizza non siano mai stati redatti, tenendo così secretato l’iter autorizzativo per il progetto di potenziamento della centrale A2A: "Quella vicenda dei verbali é un fatto grave e sconcertante alla luce di quello che in realtà sta accadendo con riferimento anche alla vicenda della vendita della rete del gas". A commentare Giacomo Forcella e Pietro Zanaboni, ex componenti in maggioranza della civica Sinistra per Cassano, in coalizione con il centrosinistra negli ultimi dieci anni: "Con la demolizione di uno dei due camini della centrale sembrava che A2A non ritenesse più strategica quell’area produttiva sul territorio di Cassano mentre, da struttura minore o secondaria si appresta ad essere una delle più importanti centrali di energia d’Italia. Il tutto con il totale oblio della politica cassanese nell’iter autorizzativo per il via al progetto".

Tutti contro l’ex sindaco, gli si chiede di rendere pubblici quei verbali. Alle dichiarazioni degli ex alleati politici di Roberto Maviglia si unisce poi la posizione dei consiglieri dell’attuale maggioranza, da discutere nel prossimo consiglio comunale, che hanno protocollato una interrogazione per chiedere al sindaco Fabio Colombo di adoperarsi con gli uffici comunali per fare chiarezza su quei verbali. A tenere i riflettori accesi anche la civica Uniti per Cambiare: "La Regione Lombardia ha presentato osservazioni al progetto, sono state recepite dal Ministero in termini di prescrizione e raccomandazioni. L’Istituto Superiore di Sanità ha sollevato obiezioni sulla qualità dell’aria fortemente compromessa mentre il Comune di Cassano é stato totalmente assente, non si capisce il perché. Eppure, la Commissione di Controllo, presieduta dall’ex sindaco Roberto Maviglia, teneva tranquillamente le sedute, controllando non si capisce cosa, tenendo fra l’altro nascosti i verbali delle sedute, infatti in Comune non vi è traccia e non li ha neppure A2A".

Stefano Dati

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?