Colpi-fotocopia, caccia al rapinatore di farmacie

Un rapinatore con casco integrale ha colpito due farmacie a Milano, minacciando i dipendenti con una pistola e portando via circa 900 euro. La polizia sta indagando.

Le modalità d’azione, i tempi dei due raid e l’abbigliamento fanno pensare a un unico rapinatore. Il doppio blitz è andato in scena tra le 18 e le 19 di martedì, e in entrambi i casi sono finite nel mirino due farmacie. Nella prima occasione, un uomo con un casco integrale in testa e una pistola in pugno (non si sa se vera o finta) ha fatto irruzione nell’esercizio commerciale di via Washington 98, ha minacciato con l’arma la proprietaria e tre dipendenti e si è fatto consegnare l’incasso di circa 400 euro, per poi allontanarsi in sella a un grosso scooter. Poco dopo, è partita la chiamata al 112, e sul posto sono arrivati gli agenti delle Volanti per raccogliere le testimonianze dei derubati e acquisire le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza. Un’ora dopo, altro assalto in viale Tibaldi 50: il rapinatore ha seguito il medesimo copione, portando via 500 euro. In questo caso, sono intervenuti i carabinieri del Radiomobile. Stando al racconto delle vittime, pare che l’uomo col volto coperto dal casco abbia parlato con un marcato accento meridionale.