Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
20 feb 2022

Cinque rapine in poche ore: presi

Un italiano e un marocchino con un terzo complice hanno aggredito donne e ragazzi con un coltello

20 feb 2022
rosario palazzolo
Cronaca
Il furgone usato dai malviventi era stato rubato a un’associazione che l’aveva preso grazie a una colletta
Il furgone usato dai malviventi era stato rubato a un’associazione che l’aveva preso grazie a una colletta
Il furgone usato dai malviventi era stato rubato a un’associazione che l’aveva preso grazie a una colletta
Il furgone usato dai malviventi era stato rubato a un’associazione che l’aveva preso grazie a una colletta
Il furgone usato dai malviventi era stato rubato a un’associazione che l’aveva preso grazie a una colletta
Il furgone usato dai malviventi era stato rubato a un’associazione che l’aveva preso grazie a una colletta

di Rosario Palazzolo Hanno usato un pulmino adibito al trasporto disabili, e acquistato con i soldi di una colletta, per compiere un vero raid criminale tra Milano e i Comuni della cintura nord. Due uomini, un italiano di 24 anni e un marocchino 25enne sono stati arrestati dagli agenti di polizia del commissariato di Cinisello Balsamo con l’accusa di essere (insieme a un terzo complice tuttora ricercato) gli autori di almeno 5 rapine compiute nella mattinata del 15 febbraio. Il raid era cominciato alle 7.10 del mattino con il primo colpo a Milano in via Turroni: una donna di 50 anni era stata aggredita alle spalle e bloccata con la minaccia di un coltello alla gola; quindi era stata rapinata della borsa. Venti minuti più tardi il pulmino Doblò con le insegne di un’associazione di volontariato era ricomparso in via Don Guanella, dove i due uomini si erano accaniti su un ragazzo: stessa strategia, con un coltello lo hanno minacciato e questa volta addirittura gli hanno tagliato una parte dei pantaloni per farsi consegnare lo smartphone e il portafogli. Alle 7,45 erano ricomparsi a Sesto San Giovanni, in via Croce dove se l’erano presa con un ragazzino di 13 anni che si stava recando a scuola. Sempre puntando quel coltello, si erano fatti consegnare il telefonino e il poco denaro che aveva in tasca. A quel punto era ormai chiaro che la loro era una scorreria: in pochi minuti l’allerta delle forze dell’ordine è scattata in diverse zone della periferia milanese. È partita la caccia al pulmino bianco. Ma intanto la banda, composta da almeno tre persone, era tornata a colpire intorno alle 8,50 in via Padre Monti a Milano, dove un anziano signore è stato spinto in terra e derubato del borsello con i documenti. Poco meno di un’ora più tardi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?