Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Ciclabile VenTo L’Alzaia chiude dal 10 maggio

Proseguono i lavori per la realizzazione della ciclovia Ven.To nella terza tratta: questo comporterà, dal 10 maggio, la chiusura dell’Alzaia Naviglio Pavese da via Don Rodrigo fino a via Gattinara, come previsto dai progetti e deliberato dalla Giunta nell’ottobre dell’anno scorso. Nel suo complesso la ciclovia Ven.To, un progetto nato tra le mura del Politecnico di Milano e che il Comune ha sostenuto fin dall’inizio, collega Venezia a Torino ed è uno dei grandi itinerari ciclabili che andranno a comporre il Sistema nazionale ed Europeo (Eurovelo) delle ciclovie turistiche. Il tratto milanese si sviluppa per quasi 5 chilometri lungo il Naviglio Pavese, partendo dalla zona pedonale della Darsena fino alla fine del territorio del Comune e sarà importante anche per chi usa la bicicletta per motivi di lavoro o di studio, dato che collegherà in modo diretto il centro con la zona sud dell’area metropolitana milanese.

Dopo la realizzazione dell’area pedonale, inaugurata qualche anno fa tra la Darsena e via Darwin, i lavori attualmente in corso dall’incrocio con via Darwin fino a via Don Rodrigo prevedono la realizzazione di una sede protetta riservata ai ciclisti e di un nuovo marciapiede lungo la sponda del Naviglio: l’intervento comprende anche la moderazione del traffico sulla carreggiata destinata ai veicoli a motore, oltre alla creazione di aiuole alberate e di spazi di sosta per auto, moto e biciclette. Da via Don Rodrigo verso sud e fino alla via Gattinara è previsto invece di riservare tutta l’Alzaia solo al traffico pedonale e ciclabile, salvo il tratto tra la Conca Fallata e la via Boffalora che rimarrà aperto al traffico di auto e moto per consentire l’accesso al gruppo di abitazioni presenti. I lavori termineranno entro fine anno e il costo è di 2,5 milioni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?